“È incredibilmente offensivo”: l’ultima campagna di Zara suscita indignazione

“È incredibilmente offensivo”: l’ultima campagna di Zara suscita indignazione

L’ultima campagna pubblicitaria di Zara che mostra l’ultima collezione del marchio di fast fashion ha suscitato indignazione e critiche online.

La quarta collezione di Zara Atelier è incentrata su una giacca indossata dalla modella americana Christine McMenamy nelle foto. Tuttavia, non è la giacca dal taglio netto a causare scalpore.

L’8 dicembre, il rivenditore di moda ha pubblicato foto sui social media per promuovere l’ultima aggiunta alla sua linea. Uno scatto mostra McMenamy che tiene in mano un manichino ricoperto di tessuto bianco, mentre un altro mostra il modello in piedi all’interno di una scatola di legno.

@HereZme stesso/X

“Un esercizio di design mirato progettato per mostrare gli aspetti più raffinati delle capacità creative e produttive di Zara, Zara Atelier offre un capo, sei modi e possibilità illimitate”, si legge nel post.

Online, le persone hanno sottolineato le somiglianze tra le foto della guerra tra Israele e Hamas di cadaveri coperti da sudari bianchi.

Le reazioni vanno dall’incredulità alla rabbia, con gli utenti di X che incoraggiano le persone a “boicottare Zara”.

Zara ha cancellato il post ma non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito all’incidente. Daily Hive ha contattato l’azienda per un commento.

READ  Combattere i non morti – Rete del Grande Fratello

    Potrebbe piacerti anche:

  • “Abbiamo sempre dovuto risparmiare e risparmiare”: il giocatore della lotteria diventa subito milionario dopo aver acquistato un biglietto da $ 10
  • Parks Canada sta assumendo studenti per una serie di lavori estivi ben retribuiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *