Decine di bambini prematuri evacuati da Gaza all’Egitto Notizie sul conflitto israelo-palestinese

Decine di bambini prematuri evacuati da Gaza all’Egitto  Notizie sul conflitto israelo-palestinese

Un gruppo di 28 bambini prematuri è stato evacuato dall’ospedale Al-Shifa nella Striscia di Gaza assediata e portato in Egitto per cure urgenti, mentre funzionari palestinesi hanno detto che le forze israeliane hanno attaccato un altro ospedale nel nord di Gaza.

I neonati erano pazienti dell’ospedale Shifa, la più grande struttura medica di Gaza, dove molti sono morti dopo che le loro incubatrici hanno smesso di funzionare a causa della mancanza di carburante mentre i servizi medici sono crollati durante l’assalto terrestre e aereo dell’esercito israeliano sulla città di Gaza.

Domenica, i bambini sono stati trasferiti all’ospedale di maternità Emirates Crescent di Rafah, a sud della Striscia di Gaza, fino a quando le loro condizioni non si sono stabilizzate prima di recarsi in Egitto attraverso il valico di frontiera di Rafah lunedì.

Un portavoce dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato all’agenzia di stampa Reuters: “Tre bambini sono ancora nell’ospedale degli Emirati e continuano a ricevere cure”.

“Tutti i bambini combattono infezioni gravi e continuano ad aver bisogno di assistenza sanitaria”.

I paramedici preparano i bambini prematuri per il trasporto in Egitto dopo averli trasferiti dall’ospedale Al-Shifa di Gaza City a un ospedale di Rafah. [Fatima Shbair/AP Photo]

La settimana scorsa, le forze israeliane hanno sequestrato l’ospedale Shifa, la più grande struttura medica di Gaza, per cercare quella che secondo loro era una rete di tunnel di Hamas e un centro di comando costruito sotto il complesso. Hamas ha negato queste accuse.

Durante l’operazione israeliana, centinaia di pazienti, personale medico e sfollati hanno lasciato l’ospedale Al-Shifa alla fine della settimana e si sono trasferiti nel sud della Striscia di Gaza.

Da quando i medici di Shifa hanno lanciato l’allarme sulla situazione nell’ospedale dei neonati prematuri e sulla mancanza di acqua pulita e medicinali nel reparto neonatale, secondo i funzionari dell’ospedale sono morti otto bambini.

READ  Donald Trump ha avvertito che la fila elettorale "non è finita" e che lotterà per invertire la sua sconfitta fino alla fine

Attacco all’ospedale indonesiano

Il Ministero della Sanità palestinese ha affermato che lunedì almeno 12 persone sono state uccise dal fuoco dell’artiglieria in un altro ospedale nel nord di Gaza e decine sono rimaste ferite.

Il ministero ha affermato che centinaia di persone erano intrappolate nella struttura, circondata da carri armati israeliani.

Il giornalista Anas Al-Sharif, in un rapporto dall’ospedale, ha descritto le scene all’interno come “caotiche”.

“C’è un travolgente stato di panico tra i pazienti”, ha detto ad Al Jazeera. “Le vittime si ammucchiano a terra”

Il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che l’agenzia delle Nazioni Unite è rimasta “sconvolta” dall’attacco all’ospedale indonesiano.

“Gli operatori sanitari e i civili non dovrebbero mai essere sottoposti a un simile orrore, soprattutto all’interno di un ospedale”, ha scritto in precedenza Tedros Adhanom Ghebreyesus su Twitter.

Il ministro degli Esteri indonesiano ha condannato l’attacco all’ospedale, costruito nel 2016 e finanziato dall’Indonesia, definendolo una “chiara violazione delle leggi umanitarie internazionali”.

“Tutti i paesi, specialmente quelli che hanno stretti rapporti con Israele, devono usare tutta la loro influenza e capacità per sollecitare Israele a fermare le sue atrocità”, ha detto Retno-Marsudi.

“Siamo molto preoccupati per la sorte dei nostri colleghi e anche per quella dei feriti e dei malati [displaced] Persone che potrebbero ancora averli [been] Lì si rifugia. “Le ambulanze non possono raggiungerli e temiamo che i feriti moriranno”, ha detto Nahed Abu Taima, direttore dell’ospedale Nasser nel sud di Gaza.

READ  Donald Trump non si lascia turbare dal processo per frode da 250 milioni di dollari

Come la maggior parte degli ospedali e delle cliniche nella parte settentrionale della Striscia di Gaza, l’ospedale indonesiano ha in gran parte cessato le attività, ma ospita pazienti, personale e sfollati che si sono rifugiati nel sito dopo che Israele ha lanciato il suo attacco a Gaza il mese scorso.

Si alza il fumo dopo un raid israeliano vicino all’ospedale indonesiano, rimasto senza carburante ed elettricità, nel nord della Striscia di Gaza, il 12 novembre 2023. [Anas al-Shareef/Reuters]

Mentre continuano i combattimenti tra le forze israeliane e Hamas a Gaza, funzionari statunitensi e israeliani hanno affermato che un accordo mediato dal Qatar per rilasciare alcuni prigionieri detenuti nell’enclave palestinese e fermare temporaneamente i combattimenti per consentire la consegna di aiuti ai civili colpiti si sta avvicinando.

Hamas ha preso circa 240 ostaggi durante il sanguinoso attacco lanciato da Hamas nel sud di Israele il 7 ottobre. Secondo le statistiche israeliane furono uccise circa 1.200 persone, la maggior parte delle quali civili.

Dopo l’attacco, Israele ha promesso di rovesciare il gruppo militante, che governa Gaza dal 2007, e ha lanciato un devastante bombardamento e un attacco di terra su Gaza.

Secondo funzionari palestinesi sono stati uccisi almeno 13.000 palestinesi, tra cui almeno 5.500 bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *