La MotoGP in Italia starebbe bene “senza di me”

Rossi è stato determinante nel cementare l’immagine della MotoGP nella sua nativa Italia durante la sua carriera di 26 stagioni, e negli ultimi anni ha contribuito a costruire una rinascita del talento italiano nei Gran Premi attraverso la VR46 Riders Academy.

Gli sforzi sul campo del nove volte campione della MotoGP sono stati messi in mostra durante la scorsa settimana, con l’avvocato Francesco Bagnaia che ha collezionato vittorie consecutive, anche in casa a Misano lo scorso fine settimana.

Nel 2021, Bagnaia rimarrà un pilota ufficiale Ducati, mentre un altro sponsor VR46 a Franco Morbidelli correrà per il Team Yamaha in fabbrica.

Il team privato VR46 di Rossi salirà in MotoGP nel 2022 con Luca Marini e molto probabilmente Marco Bezzecchi, mentre Gresini vedrà una squadra tutta italiana composta da Enea Bastianini – che ha conquistato il suo primo podio a Misano – e Fabio Di Giannantonio.

Quando gli è stato chiesto da Autosport se uno dei risultati di cui è più orgoglioso nella sua carriera sia stata l’abbondanza di talenti italiani arrivati ​​dai ranghi in MotoGP, Rossi ha detto: “Penso che l’Italia in MotoGP sia in buona forma, anche senza di me.

Questo è positivo per tutti i movimenti in Italia.

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, fan

Foto di: oro e oca / foto di sport motoristici

“Penso che avremo un Pecco che può lottare per il campionato già quest’anno e il prossimo.

“Penso che Franco Morbidelli sarà molto forte il prossimo anno con la Yamaha ufficiale, è molto veloce e molto forte.

“Quindi, penso che lotterà per il campionato. E dal lato dell’Accademia, avremo anche mio fratello [Marini] E forse Bezzecchi.

READ  I numeri Corona in Italia sono aumentati drammaticamente

“Non è ancora stato deciso, non è ufficiale, ma penso che avremo due piloti molto veloci come si è visto in Moto2.

“Anche Bastianini, Bastianini non è il nostro pilota, ma oggi è stato fantastico, fantastico, era così veloce.

“Ha corso tutto il fine settimana come il diavolo, tutte le gare sono state impressionanti, ha anche fatto il giro più veloce. Quindi congratulazioni a lui e penso che possa avere un futuro molto forte”.

Rossi ha concluso la sua penultima gara MotoGP in casa a Misano al 17° posto dopo che una caduta in qualifica lo ha costretto a partire dall’ultima fila della griglia al 23° posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.