Cuoci il cavolo al vapore invece di bollirlo per evitare che rovini la tua cucina

Cuoci il cavolo al vapore invece di bollirlo per evitare che rovini la tua cucina

Cavolo sminuzzato in uno scolapasta – Olgalepeshkina/Getty Images

Senza pretese e senza pretese, il cavolo comune ha una proprietà piuttosto sfortunata: ha la capacità di riempire la tua cucina con un odore pungente e sgradevole durante il processo di cottura. Ciò spesso scoraggia molti cuochi dall’incorporare questo nutriente ortaggio nei loro pasti nonostante i suoi ricchi benefici nutrizionali, tra cui le vitamine C e K, nonché fibre e antiossidanti. Tuttavia, esiste un approccio pratico per superare questo problema, permettendoci di goderne Cucinare con cavolo Senza il relativo disagio olfattivo: cuocere a vapore anziché bollire.

Quando il cavolo viene bollito, l’alta temperatura rilascia nell’aria composti di zolfo, producendo un odore forte e sgradevole. La cottura a vapore, invece, cuoce il cavolo più delicatamente e utilizza meno acqua, evitando così che i composti solforati diventino volatili e permeano più intensamente l’aria. Inoltre, la cottura al vapore del cavolo aiuta a trattenere più sostanze nutritive, poiché si perdono meno vitamine e minerali rispetto alla bollitura. Questo metodo mantiene inoltre il cavolo croccante e dai colori vivaci, migliorandone il fascino generale nei tuoi pasti.

Per saperne di più: 23 tipi di patate e quando usarle

Altri modi per ridurre l’odore durante la cottura del cavolo

Tagliare il cavolo su un tavolo di legno

Tagliare il cavolo su un tavolo di legno – Pixel-Shot/Shutterstock

Se preferisci davvero bollire il cavolo, il modo per ridurre l’odore che ne risulta è evitare l’errore comune di farlo bollire troppo. Cuocerlo per un tempo più breve può aiutare a ridurre il rilascio di composti di zolfo, riducendo così l’odore. Altrimenti, puoi esplorare altri metodi di cottura come la frittura in padella o La griglia Può anche essere utile. Incorporando ingredienti come aromi, erbe e spezie puoi ridurre significativamente l’odore pungente del cavolo. L’aggiunta di aglio, cipolla o foglie di alloro aiuterà a mascherare l’odore dello zolfo e a introdurre aromi più desiderabili in cucina. Inoltre, anche l’aggiunta di ingredienti acidi come aceto o succo di limone durante il processo di cottura può aiutare a neutralizzare l’odore.

READ  Il sistema del telescopio rileva il secondo raggio cosmico ad alta energia

Tuttavia, se l’odore è già prevalente nella tua cucina, aumentare la ventilazione diventa fondamentale. Aprire le finestre o utilizzare una ventola aiuta a far circolare l’aria e a dissipare l’odore. Il bicarbonato di sodio è un altro pratico strumento per il controllo degli odori. Posizionare semplicemente una ciotola di bicarbonato di sodio in cucina aiuta ad assorbire gli odori indesiderati, lasciando l’ambiente più fresco. Applicando questi suggerimenti, puoi rendere il processo di cottura del cavolo meno difficile e più piacevole, mantenendo un’atmosfera piacevole nella tua cucina.

Leggi il Articolo originale sul tavolo di degustazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *