Coppa del Mondo: la FIFA sta esplorando l’estensione dei tempi di recupero, possibilmente estendendo le partite a 100 minuti, afferma il rapporto

Getty Images

Un quotidiano italiano ha riferito che la FIFA intende nei prossimi mesi valutare la possibilità di un ulteriore allentamento dei tempi di recupero. Corriere dello Sport. Il quotidiano ha riferito la scorsa settimana che il presidente della FIFA Gianni Infantino ha incontrato a Doha il capo del comitato arbitrale della FIFA, Pierluigi Collina, e che stanno valutando alcune nuove opzioni con l’avvicinarsi della Coppa del Mondo. Dicono che la loro priorità è migliorare la qualità delle partite. Uno dei problemi storici del calcio è il cosiddetto tempo di gioco effettivo. Poiché l’orologio del calcio non si ferma mai, la maggior parte delle partite ha un tempo di gioco effettivo limitato rispetto alla durata effettiva del gioco. Secondo uno studio del CIES del 2001, ad esempio, la Serie A ha il 63,2% del tempo di gioco effettivo su 90 minuti effettivi, quindi la palla è in gioco per poco meno di un’ora su 90 minuti di una partita.

Uno dei nuovi regolamenti che potrebbero essere introdotti entro la fine dell’anno ai Mondiali del Qatar è quello di dare agli arbitri più potere e libertà per prolungare i tempi di fermo. I tempi di pausa del calcio attualmente nel secondo tempo sono generalmente compresi tra tre e cinque minuti, estendendosi solo più a lungo se si verifica un ritardo significativo durante la partita per qualche motivo. L’idea di Infantino è di allungare notevolmente questi tempi di inattività, facendo sì che i giochi durino circa 100 minuti, utilizzando questo tempo di inattività esteso per garantire che i giocatori stiano effettivamente giocando più a lungo. La questione principale qui è come organizzare questo nuovo approccio e questo è ciò che le parti stanno attualmente discutendo. L’obiettivo di Infantino non è necessariamente allungare il tempo, ma piuttosto evitare di far perdere tempo ai giocatori dopo un fallo, un calcio d’angolo o una sostituzione. Si spera che l’aggiunta di tempi di inattività più aggressivi riduca quei momenti morti durante le partite di calcio che si verificano così spesso. Se funziona, la speranza è che i giocatori inizino a giocare più velocemente perché non ci sarà alcun vantaggio in termini di ritardo, poiché il ritardo aumenterà notevolmente i tempi di inattività rispetto a prima.

READ  AGCM dà il via libera all'accordo di distribuzione di TIM e DAZN Serie A

Un altro regolamento che potrebbe essere implementato a breve è la tecnologia stealth semiautomatica. Questa tecnologia è stata testata nell’Arab Football Cup 2021. Questa nuova funzionalità può aumentare notevolmente il tuo tempo di gioco effettivo. Parlando di fuorigioco semiautomatico, Collina ha dichiarato: “La tecnologia è molto importante e utile sia nella preparazione prima della partita che nel processo decisionale durante le partite. In caso di fuorigioco, la decisione viene presa dopo aver analizzato non solo i giocatori. situazione ma anche la loro partecipazione al movimento. La tecnologia – oggi o domani – può tracciare una linea ma la valutazione dell’interferenza in gioco o con l’avversario resta nelle mani dell’arbitro”. L’idea qui è chiara: la Fifa vuole evitare di far perdere tempo ai giocatori durante le partite e per fare quindi, Infantino vuole apportare alcune modifiche prima dei Mondiali del 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.