Balotelli scherza: “Man City, siamo pronti!” L’auto è piena di fuochi d’artificio

Mario Balotelli Sembra che si stia preparando a festeggiare il capodanno in modo familiare.

L’italiano ha pubblicato una foto di un bagagliaio pieno di diverse scatole di fuochi d’artificio sulla sua storia su Instagram.

E guarda la sua storia con Manchester, la sua squadra attuale, Adana, Demirspor ha motivo di preoccuparsi.





© Inviato da Daily Mail
(





© Inviato da Daily Mail
(

Il 31enne ha riscoperto la sua forma in Premier League in questa stagione, segnando sette gol e due assist in 18 presenze, ed è pronto a festeggiare in grande stile dopo aver postato il tiro con le casse di fuochi d’artificio impilate in alto.

“Man City, siamo pronti”, ha intitolato la foto, riferendosi a un famigerato incidente dei suoi giorni a Manchester.

Durante la sua permanenza al City, l’attaccante ha acceso fuochi d’artificio nel bagno della sua casa in affitto da 3 milioni di sterline nel Cheshire, alla vigilia di una partita di derby a capotavola nel 2011.



(


© Inviato da Daily Mail
(

Balotelli è stato costretto a fuggire dalla sua casa in fiamme con cinque camere da letto dopo che la sua acrobazia ha appiccato un incendio e, sebbene ne sia uscito illeso, sono state necessarie due energie per spegnere l’incendio nelle prime ore.

Sergio Aguero e David Silva potrebbero aver dominato il campo in quel momento, ma Balotelli stava facendo notizia perché il fiasco dei fuochi d’artificio è stato solo uno dei momenti che hanno lanciato il suo “Why Always Me?” Maglia celebrativa.

È stato oggetto di polemiche dal suo trasferimento di £ 24 milioni al City dall’Inter nel 2010.

READ  L'organizzatore della gara conferma che la Formula 1 non ospiterà il Gran Premio di Roma

Si è schiantato con la sua auto poco dopo il suo arrivo, ha guidato in giro per il centro e ha buttato soldi dalla sua mimetica Bentley ed è stato rimproverato per aver lanciato freccette ai giovani giocatori intorno al campo di allenamento.



(


© Inviato da Daily Mail
(

Aveva detto ai funzionari del club che lui e quattro dei suoi amici stavano accendendo fuochi d’artificio attraverso una finestra aperta quando gli asciugamani da bagno hanno preso fuoco e in seguito ha affermato che uno dei suoi amici era responsabile dell’accensione dei fuochi d’artificio.

In un’ironica svolta degli eventi, Balotelli divenne l’ambasciatore di Manchester per la sicurezza dei fuochi d’artificio nello stesso anno in vista della Bonfire Night.

“E’ importante che i bambini non giochino con i fuochi d’artificio. Possono essere molto pericolosi se non usati nel modo giusto. Ha avvertito via guardiano.

Ma dieci anni dopo, Balotelli non sembra prendere sul serio il suo ruolo, ricordando scherzosamente il suo passato ardente con i fuochi d’artificio in vista dei festeggiamenti di Capodanno che sembrano esplodere in pompa magna.

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.