Andy Murray mantiene le “ambizioni di sfidante per il titolo di Wimbledon” nonostante l’uscita dal Madrid Open

Andy Murray mantiene le “ambizioni di sfidante per il titolo di Wimbledon” nonostante l’uscita dal Madrid Open

Andy Murray insiste che nutre ancora l’ambizione di competere per i titoli di Wimbledon nonostante sia nel bel mezzo di una forma scadente dopo l’uscita al primo turno agli Open di Madrid.

Di Adrian Bishop per Mailonline

10:03 29 aprile 2023 aggiornato alle 12:29 29 aprile 2023

  • Andy Murray ha subito un’uscita al primo turno agli Open di Madrid contro Andrea Vavassori
  • La sconfitta è stata la peggiore prestazione di Murray dal ritorno dall’infortunio nel 2019
  • Ma il due volte campione ha insistito sul fatto che credeva di poter competere a Wimbledon

Andy Murray si è sostenuto con aria di sfida per competere per la vittoria a Wimbledon, nonostante fosse nel bel mezzo di uno dei peggiori tornei della sua carriera.

L’ex numero uno del mondo è caduto giovedì nel primo turno degli Open di Madrid contro l’italiano Andrea Vavassori, segnando solo la seconda volta che Murray ha perso sulla terra battuta contro un avversario fuori dai primi 100.

La sconfitta nella capitale spagnola ha portato a quattro il numero di vittorie consecutive di Murray nell’ATP Tour, che ha eguagliato la peggiore carriera per il 35enne.

Murray ha anche recentemente subito l’uscita al primo turno al Miami Open e al Monte Carlo Masters, perdendo rispettivamente contro Dusan Lajović e Alex de Minor.

Tuttavia, nonostante la sua forma deludente in campo ultimamente, Murray ha insistito dopo la sua sconfitta che credeva ancora di poter competere ai massimi livelli dello sport.

Andy Murray ha insistito sul fatto che crede ancora di poter competere ai massimi livelli dopo l’uscita al primo turno agli Open di Madrid
Murray è caduto contro l’italiano Andrea Vavassori al Manolo Santana Tennis Club

“L’inizio della stagione sulla terra battuta non è stato certo facile per me, ma dopo poche settimane di solito comincio a sentirmi meglio e a giocare meglio.

READ  Fullerton e una città in Italia riconoscono quei 9/22 giorni per onorare il leader dei Dodger

“Ovviamente l’anno scorso, non sto dicendo che sono venuto qui e ho giocato subito un ottimo tennis, ma stavo giocando abbastanza bene da vincere le partite… contro giocatori bravi, top player”.

Murray ha anche insistito sul fatto che intende competere agli Open di Francia il mese prossimo, una competizione che è arrivato dolorosamente vicino a vincere nel 2016, prima di perdere in finale per mano di Novak Djokovic.

“Mentre mi sento in salute, vorrei fare un tentativo”, ha detto.

“Ma ho anche l’aspirazione di competere per i titoli di Wimbledon e cose del genere, e so che sedermi qui oggi probabilmente non sembra realistico, ma penso che sia una possibilità”.

Nonostante la sconfitta, il 35enne insiste di avere ancora l’ambizione di raggiungere le vette che lo hanno visto a livello globale nel 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *