VIDEO: Benvenuti al test sul campo delle bici da enduro 2023

VIDEO: Benvenuti al test sul campo delle bici da enduro 2023

Di tutti i test sul campo che abbiamo effettuato nel corso degli anni, questo set di bici deve essere uno dei più interessanti. Siamo riusciti a portare a casa otto macchine da enduro che sfidano l’idea che tutte le moderne mountain bike abbiano lo stesso aspetto e la stessa guida.

Le dimensioni dell’escursione posteriore variavano da 158 mm a 180 mm ed erano tutti rappresentati telai in carbonio, alluminio e acciaio. La categoria enduro è ampia e questo test mostra quanti modi ci sono per progettare biciclette che possano scendere praticamente da qualsiasi ostacolo, pur continuando a pedalare ragionevolmente bene. La quantità di sforzo necessario per pedalare varia e ci siamo assicurati di portare tutte le bici su alcune salite tecniche per vedere come se la cavavano dalla comodità di una seggiovia.

È difficile individuare la definizione esatta di bici da enduro nel 2023, ma abbiamo messo insieme il video qui sotto per spiegare cosa cerchiamo quando testiamo le bici in questa categoria.

Biciclette
Il telaio in alluminio della Nicolai Nucleon ha un aspetto che ha sollevato ogni tipo di domanda da parte degli altri ciclisti, grazie al design delle sospensioni ad asse alto e all’esclusiva trasmissione Lal. Tutte quelle pulegge fanno sembrare che sia stato progettato da Rube Goldberg e si distingue sicuramente dalla massa. Ebbene, la maggior parte del pubblico: siamo anche riusciti a mettere le mani su altre due bici, la Unno Burn e la Pole Onni, con un aspetto che le distingue.

L’Ibis HD6 finì per essere definita un “detergente per il palato”, una bici facile da guidare rispetto ad altre bici che hanno caratteristiche di guida “diverse”. Il Nukeproof Giga rientra in una categoria simile, con molta escursione ma maneggevolezza piacevolmente neutra.

READ  Come guardare l'evento "Unleashed" di Apple MacBook Pro il 18 ottobre?

L’ultima volta che abbiamo guidato la Commencal Meta SX in alluminio, aveva un design della sospensione con perno a collegamento singolo, ma questa volta è tornata con un nuovo design a doppio collegamento e una geometria rivista. Anche il Trek Slash ha fatto un’altra apparizione, tornando con un nuovo design del telaio ad asse alto, più escursione e ruote miste.

E non dimenticare le informazioni su Chromag Lowdown: può sembrare semplice, ma quella macchina in acciaio e alluminio ha impressionato tutti i nostri tester.

I test si sono svolti a Whistler, nella Columbia Britannica, dove abbiamo approfittato delle condizioni autunnali ideali per fare escursioni giro dopo giro nel Creek Country e su infiniti sentieri che possono essere pedalati dagli impianti di risalita. I pneumatici di controllo sono stati forniti da Maxxis e tutte le bici erano equipaggiate con uno pneumatico anteriore Assegai e uno posteriore DHR II con carcasse Double Down.

Dario Di Giulio
salire: 6’3″/191 cm
Peso: 180 libbre / 81,8 kg
Appunti: Redattore tecnologico, re della personalizzazione.

Foto di prova sul campo per bici da trail 2022 di Satchel Cronk.
Mike Casimer
salire: 5’11″/180 cm
Peso: 160 libbre / 72,6 kg
Appunti: Redattore responsabile della tecnologia, Mangiatore di cereali seriale

Foto di prova sul campo per bici da trail 2022 di Satchel Cronk.
L’orso è morto
salire: 5’10″/178 cm
Peso: 170 libbre / 77 kg
Appunti: Redattore tecnico, veloce…e in ritardo

Recensione Cannondale Habit LT
Henry Quinney
salire: 6’/183 cm
Peso: 172 libbre / 78 kg
Appunti: Redattore tecnico, appassionato di sottaceti Branston a tempo pieno



immagine
I test sul campo Enduro sono stati introdotti per il 2023 Bluegrass

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *