Altri paesi seguiranno il divieto italiano di ChatGPT?

Altri paesi seguiranno il divieto italiano di ChatGPT?

Intelligenza Artificiale e Machine Learning, Tecnologie di Nuova Generazione e Sviluppo Sicuro, Video

L’avvocato Jonathan Armstrong sul recente divieto, le conseguenze legali e le politiche di ChatGPT

Anna Delaney (Annamadeline) •
14 aprile 2023

Jonathan Armstrong, Partner, Cordery Compliance

La sospensione italiana di ChatGPT fa parte di una “campagna più ampia in Italia” per regolamentare l’uso delle applicazioni di intelligenza artificiale, ha affermato l’avvocato Jonathan Armstrong di Cordery Compliance, aggiungendo che la trasparenza, l’uso e la protezione della proprietà intellettuale sono le preoccupazioni principali della nuova intelligenza artificiale. uno strumento.

Guarda anche: webinar | L’evoluzione dell’architettura di rete: ciò che non sai può farti del male

“Possiamo tutti usare ChatGPT per scopi divertenti e per i nostri scopi locali, ma penso che quando entri in affari, ottieni più vulnerabilità come risultato”, ha detto Armstrong.

Mentre il Garante per la protezione dei dati personali può Rif Ha affermato che ChatGPT non appena il 30 aprile, le organizzazioni dovrebbero creare una politica per le applicazioni AI che includa la formazione sulla protezione dei dati e la due diligence in qualsiasi applicazione dell’IA. Le politiche dovrebbero iniziare con la lettura dei termini e delle condizioni e la comprensione della responsabilità e dei problemi di sicurezza dei dati. “Chi possiede il contenuto quando viene importato nell’app?” Egli ha detto. “Chi possiede il bot e dove vanno i dati?”



In questa intervista video con l’Information Security Media Group, Armstrong parla di:


  • perché l’autorità italiana per la protezione dei dati personali ha ordinato a ChatGPT di interrompere il trattamento dei dati degli utenti italiani;

  • le questioni legali relative alla più ampia adozione di ChatGPT e strumenti di intelligenza artificiale simili;

  • Cosa dovrebbero considerare le organizzazioni quando sviluppano criteri per l’utilizzo di ChatGPT.

Armstrong, esperto di diritto sulla protezione dei dati e sicurezza dei dati presso lo studio legale Cordery di Londra, fornisce consulenza alle multinazionali in materia di rischio, conformità e tecnologia.

READ  L'Italia non si qualifica, perde contro la Macedonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *