5 altri paesi nella lista Green Zone, tra cui Italia e Francia. Chi arriva in Romania da questi paesi non entra più in quarantena o in isolamento | InCont

Altri cinque paesi – Italia, Finlandia, Estonia, Irlanda e territori europei della Francia (la capitale francese) – sono stati aggiunti all’elenco dei paesi esentati dall’applicazione di misure di quarantena / isolamento (zona verde).

Il Comitato Nazionale di Emergenza, incontrando il Primo Ministro Ludovic Orban, ha adottato la Decisione N. 31 Aggiornamento dell’elenco dei paesi esentati dall’applicazione di misure di quarantena / isolamento (zona verde).

L’eccezione si applica alle persone asintomatiche che arrivano in Romania dai paesi nell’elenco, secondo il Gruppo di comunicazioni strategiche.

La decisione è stata presa “Tenendo conto dell’analisi svolta dall’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica sullo sviluppo del caso SARS-CoV-2 nei Paesi dell’Unione Europea e nello Spazio Economico Europeo (…), tenendo conto dello sviluppo positivo registrato in alcuni Paesi, applicando il criterio massimo 5 casi Nuovo confermato / milione di abitanti, calcolato come media dei valori registrati negli ultimi 14 giorni.

Pertanto, dal 23 giugno 2020, le persone che arrivano in Romania dalla Finlandia, dall’Italia, dall’Estonia, dall’Irlanda e dai territori europei della Francia (la capitale francese) sono esentate dalle procedure di quarantena / isolamento.

La decisione stabilisce che i voli da e verso i paesi soggetti all’eccezione di quarantena / isolamento possono essere ripresi in tutti gli aeroporti in Romania.

Sulla base dell’attuale accordo a livello dell’UE sull’apertura delle frontiere interne, l’elenco dei paesi esenti da misure di quarantena / isolamento include solo gli Stati membri dell’Unione europea e lo Spazio economico europeo. I paesi terzi esenti da misure di quarantena / isolamento saranno creati dopo il completamento delle norme unificate applicate a livello europeo, sulla base delle quali viene creata questa eccezione.Prevede la decisione.



READ  Questa è l'auto di serie più veloce sullo storico circuito tedesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *