Home / Blog / Acqua,”perchè regalare ai privati un bene pubblico?”

Acqua,”perchè regalare ai privati un bene pubblico?”

Egregio Direttore,

leggo della privatizzazione dell’acqua molisana che qualcuno vorrebbe porre in essere.

Prima di esporre qualcosa intorno alla nostra Costituzione faccio una semplice considerazione da uomo di famiglia: perché privatizzare un servizio che va bene e serve alla collettivita? Non capisco…eppoi le privatizzazioni in Italia non hanno portato tanto bene e mi riferisco all’Enel, autostrade e ferrovie, quest’ultima nel Molise che fa????

Poi vorrei far punto su qualche articolo della nostra costituzione:

-art.115, anche se riconosce l’autonomia regionale riecheggia un monito “”bisogna che le regioni si sveglino alla vita pubblica””

-art.117 – lo Stato ha legislazione esclusiva…nella “tutela dell’ambiente,dell’ecosistema e beni culturali”

Oltre al quanto stabilito sul demanio.

Quindi perché regalare ai privati un bene pubblico???Mistero….

Credo che ben altri siano i problemi di cui dovrebbe discutere ed attuarne le conclusioni un Consiglio regionale.

Spopolamento, fallimento delle aziende, svuotamento delle famiglie con i giovani che partono eccetera, turismo, ferrovie, trasporti, rete viaria in abbandono….

Mentre scrivo mi viene un pensiero….ma nel Molise se non ci fosse l’Università che cerca di trascinare il nostro stato in avanti come sarebbe il Capoluogo e dintorni?

Anche “l’Universita” é da accreditare ai nostr padri della politica molisana.

Ci sarebbe altro, ad esempio il carico fiscale , ma é un’altra storia da raccontare prossimamente.

Un saluto all’acquatico molise. AA

 

Di Virginia Romano

Potrebbe Interessarti

“Fermo pesca, ancora senza soldi”

Dal 26 agosto all’8 ottobre prossimo le imprese di pesca da San Benedetto del Tronto …

Un Commento

  1. Continuate a lottare per l’acqua pubblica le partecipate e simili sono il peggio che c’ è. Dalla mia esperienza della Toscana vi dico che sono pozzi senza fondo da cui poi è difficilissimo staccarsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*