Violazione di Ticketmaster: rubati 560 milioni di dati di clienti, sostengono gli hacker – Nazionale

Violazione di Ticketmaster: rubati 560 milioni di dati di clienti, sostengono gli hacker – Nazionale

Un noto gruppo di hacker afferma di aver rubato le informazioni personali di 560 milioni di clienti Ticketmaster – più di mezzo miliardo di persone – e offre i dati rubati sul dark web per 500.000 dollari.

Secondo il quotidiano britannico “Daily Mail”, i dati includono nomi, indirizzi, numeri di telefono e dettagli parziali delle carte di credito, comprese le ultime quattro cifre delle carte di credito e debito e le date di scadenza. hackeratoche per prima ha segnalato la violazione dei dati.

Ticketmaster e la sua società madre Live Nation non hanno ancora confermato l'avvenuta violazione dei dati né rilasciato una dichiarazione pubblica sulle affermazioni dell'hacker. Ticketmaster non ha risposto alla richiesta di commento di Global News.

Il gruppo che afferma di aver effettuato l'hacking si chiama ShinyHunters, ed è responsabile di una serie di violazioni di dati di alto profilo contro Microsoft, AT&T e Mashable. Il gruppo ha messo in vendita il tesoro di 1,3 terabyte di dati rubati su Breach Forums, un sito web oscuro di proprietà di ShinyHunters.

La storia continua sotto l'annuncio

In una dichiarazione esclusiva a HackRead, ShinyHunters ha condiviso di aver tentato di contattare Ticketmaster in merito alla violazione ma di non aver ricevuto risposta.

Giovedì il governo australiano ha dichiarato che stava indagando sulle affermazioni degli hacker e che l'FBI aveva offerto la sua assistenza.

Un portavoce del Dipartimento australiano degli affari interni ha dichiarato: “Il governo australiano è a conoscenza di un incidente informatico che ha colpito Ticketmaster”. Notizie della CBS. “L'Ufficio nazionale per la sicurezza informatica sta collaborando con Ticketmaster per comprendere l'incidente.”

Il commissario canadese per la privacy Philippe Dufresne ha dichiarato giovedì a Global News di essere “a conoscenza delle notizie dei media” sull'hacking di Ticketmaster ma che il suo ufficio “non è stato ancora informato del fatto che i dati dei clienti canadesi fossero coinvolti nella violazione”.

L'e-mail di cui hai bisogno per ricevere le notizie quotidiane più importanti dal Canada e da tutto il mondo.

Le aziende, come Ticketmaster, soggette alle leggi canadesi sulla privacy, devono segnalare le violazioni dei dati dei clienti canadesi quando la violazione comporta un rischio reale di danno significativo per l'individuo.

La storia continua sotto l'annuncio

Il Garante della Privacy ha aggiunto di aver contattato Ticketmaster “per ottenere ulteriori informazioni e definire i prossimi passi”.

La notizia dell'hacking arriva solo una settimana dopo che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha intentato una causa contro Ticketmaster, una società con sede in California, per aver presumibilmente gestito un monopolio illegale sugli eventi dal vivo in America, con conseguente aumento dei prezzi per i fan e blocco dei piccoli promotori di concerti.

“Affermiamo che Live Nation fa affidamento su una condotta illegale e anticoncorrenziale per esercitare il suo controllo monopolistico sul settore degli eventi dal vivo negli Stati Uniti a scapito di fan, artisti, piccoli promotori e operatori di locali”, ha affermato il procuratore degli Stati Uniti. Merrick Garland ha detto in una dichiarazione.

“Il risultato è che i fan pagano di più, gli artisti hanno meno opportunità di suonare ai concerti, i promotori più piccoli sono schiacciati e i locali hanno meno opzioni reali per i servizi di biglietteria. È ora di sciogliere Live Nation-Ticketmaster.”

Questa non è la prima volta che un incidente di sicurezza informatica ha un impatto negativo sui clienti di Ticketmaster. Un venditore di biglietti ha suscitato indignazione nel novembre 2022 quando il suo sito si è bloccato durante un evento di prevendita per il tour dello stadio di Taylor Swift. La società ha affermato che il suo sito è stato sopraffatto dal numero di fan e da attacchi di bot, che si spacciavano per consumatori per ottenere biglietti e venderli su siti secondari.

La storia continua sotto l'annuncio

Il disastro ha portato a udienze del Congresso e progetti di legge nelle legislature statali volti a proteggere meglio i consumatori.

Gli hack e gli attacchi alla sicurezza informatica sono diventati all’ordine del giorno per le aziende che operano sul web e gli esperti ritengono che questa tendenza sia in aumento nel tempo.

Katina Michael, professoressa di sicurezza informatica, ha affermato che il numero di persone colpite da violazioni dei dati “aumenterà e potrebbe raggiungere un miliardo di persone in futuro”. Lo ha detto all'AFP.

READ  Elia significa sole

Michael avverte che governi, aziende e consumatori non stanno facendo abbastanza per proteggere i dati sensibili e privati. Si consiglia di utilizzare l'autenticazione a due fattori come mezzo di protezione principale.

I clienti di Ticketmaster preoccupati che i loro dati possano essere stati compromessi come parte della presunta violazione dovrebbero cambiare la password del proprio account.

-Con file dell'Associated Press

La storia continua sotto l'annuncio

&Copy 2024 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *