Venerdì, detriti spaziali fuori controllo si sono schiantati sulla Terra sopra l'Oceano Pacifico

Venerdì, detriti spaziali fuori controllo si sono schiantati sulla Terra sopra l'Oceano Pacifico
Spazzatura spaziale: un grande oggetto bianco e squadrato accanto al braccio della stazione spaziale con uno sfondo blu della Terra sottostante.
Nel 2021, gli astronauti a bordo della stazione spaziale hanno smaltito questa piattaforma equipaggiata. La spazzatura spaziale orbita attorno alla Terra negli ultimi anni. Probabilmente rientrerà l’8 marzo 2024 sull’Oceano Pacifico. Si supponeva che alcuni frammenti fossero sopravvissuti fino a colpire l'oceano. Immagine tramite NASA/ Jonathan McDowell su X/Twitter.

Aggiornamento: secondo Jonathan McDowell Secondo il Centro di astrofisica di Harvard-Smithsonian, che stava monitorando il ritorno della billetta, la spazzatura spaziale avrebbe dovuto colpire da qualche parte sopra l'Oceano Pacifico l'8 marzo 2024.

Questa posizione non sarà una sorpresa. Se desideri una buona visione della quantità di terra occupata dall'Oceano Pacifico, ruota questa visualizzazione su Globo interattivo 3D Fino a riempire il lato della Terra che stai osservando. Sebbene si tratti di un rientro incontrollato, i rientri controllati tipicamente mirano all'Oceano Pacifico, in particolare a un'area chiamata Cimitero di veicoli spaziali. Chiamato anche Punto Nemo,Wikipedia La chiama:

…l'inaccessibile polo oceanico, il luogo più lontano da qualsiasi terra.

Il pallet scartato era del 2020

Nel 2020, una nave da rifornimento giapponese è arrivata alla Stazione Spaziale Internazionale. Ha portato con sé una piattaforma per aiutare gli astronauti a sostituire le vecchie batterie al nichel-idrogeno con nuove batterie agli ioni di litio. Poi, nel 2021, gli astronauti hanno abbandonato il pallet delle dimensioni di un SUV e hanno iniziato il loro lungo viaggio di ritorno sulla Terra. La piattaforma ha orbitato attorno alla Terra negli ultimi anni, ma è tornata nell'atmosfera terrestre l'8 marzo 2024. La spazzatura spaziale era abbastanza grande da non bruciare tutta nella nostra atmosfera. secondo Jonathan McDowell Dal Centro di Astrofisica di Harvard-Smithsonian, circa mezza tonnellata di frammenti avrebbero raggiunto la superficie terrestre.

I calendari lunari EarthSky sono di nuovo disponibili! Ti garantiamo che si esauriranno, quindi prendine uno finché puoi. Il vostro sostegno significa tantissimo per noi e ci permette di continuare. Acquista qui.

Problema dei rifiuti spaziali

Lo scorso novembre, gli astronauti hanno perso una borsa degli attrezzi che fluttuava nello spazio. Il kit dovrebbe rientrare nell'atmosfera terrestre tra marzo e luglio. Tuttavia, la borsa degli attrezzi è molto più piccola e dovrebbe bruciare completamente nella nostra atmosfera. Alcune persone sono riuscite persino a individuarlo dallo spazio e a catturarne un video.

READ  Immagini di 42 dei più grandi asteroidi del sistema solare

Tuttavia, l’aumento della spazzatura spaziale rappresenta un vero problema nell’orbita vicino alla Terra. secondo Chris Impey Dall'Università dell'Arizona, nessuno è responsabile della sua pulizia. Ci sono più di 37.000 detriti più grandi delle dimensioni di una palla da softball attualmente in orbita attorno alla Terra.

Ma questo problema non è nuovo. Già nel 1978, scienziato della NASA Donald Kessler Stava pensando a cosa sarebbe successo quando più satelliti si fossero sistemati nell'orbita terrestre. Questo scenario, ora noto come sindrome di Kessler, immagina che la densità degli oggetti nell’orbita terrestre bassa diventi abbastanza alta da creare una cascata di collisioni, con ogni collisione che genera detriti spaziali che aumentano la probabilità di ulteriori collisioni.

E la spazzatura non è solo in orbita. In effetti, c'è 100 sacchi di rifiuti umani sulla Luna. Quando la missione Artemis raggiungerà finalmente la Luna, quel numero aumenterà.

Un globo blu e verde circondato da punti gialli che mostrano il potenziale per un disastro spaziale.Un globo blu e verde circondato da punti gialli che mostrano il potenziale per un disastro spaziale.
Questa illustrazione della NASA mostra l'entità dei detriti orbitali attualmente monitorati. In effetti, attualmente in orbita ci sono più di 37.000 pezzi di detriti più grandi di una palla da softball. Man mano che sempre più paesi e aziende private entrano nello spazio, i rifiuti spaziali aumentano. Immagine tramite NASA.

In conclusione: la spazzatura spaziale lanciata dalla Stazione Spaziale Internazionale nel 2021 è arrivata sulla Terra l'8 marzo 2024. Probabilmente è rientrata nell'Oceano Pacifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *