Uno dei più vecchi nemici di Zelda ritorna nel trailer di Tears of the Kingdom

Uno dei più vecchi nemici di Zelda ritorna nel trailer di Tears of the Kingdom

Nuovo annuncio su La leggenda di Zelda: Kingdom’s Tears Conferma che il suo capo è dell’originale La leggenda di Zelda Ritorna nell’attesissimo sequel e il trailer anticipa persino che potrebbero esserci più tipi di questo nemico.

Abbiamo visto per la prima volta un drago a tre teste durante gli ultimi momenti dell’ultimo trailer di Nintendo Lacrime del Regno all’inizio di questo mese. I fan hanno ipotizzato Allora questo era Gleeok, un capo drago a più teste ricorrente apparso per la prima volta nell’originale La leggenda di Zelda, ma da allora è apparso solo due volte. Quei sospetti sono stati confermati oggi quando Nintendo ha rilasciato il nuovo gioco Sai fare cosa?! annuncio circa Lacrime del Regno.

Sebbene lo scopo principale del trailer sia enfatizzare l’infinita quantità di possibilità che i giocatori hanno dopo aver completato una sfida, include anche un breve frammento del gameplay che mostra Link che combatte un drago nemico dall’ultimo trailer. Il suo nome è Fiamma Gleeok.

A livello superficiale, è bello da vedere Lacrime del Regno Fa una sorta di taglio profondo con questo nemico, dal momento che non abbiamo visto Gleeok in un gioco di Zelda Da The Legend of Zelda: Clessidra Fantasma. Tuttavia, ciò che è più famoso per questo è il suo nome. Piace Utente di Twitter Stealth40K Sottolinea che questo schema di denominazione sembra indicare che i giocatori saranno in grado di incontrare Gleeok con diversi tipi di oggetti nel gioco Lacrime del Regno Ampio mondo aperto. Non sorprenderti se stai anche combattendo draghi che possono sparare fulmini e ghiaccio quando questo gioco uscirà finalmente il mese prossimo.

READ  L'aggiornamento Android 15 beta 2.2 fornisce correzioni per problemi relativi a Wallet e NFC

La leggenda di Zelda: Kingdom’s Tears Verrà lanciato in esclusiva per Nintendo Switch il 12 maggio.

Raccomandazioni della redazione




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *