Un uomo russo è stato ucciso da un attacco di squalo al largo di un resort sul Mar Rosso in Egitto | Notizia

Un uomo russo è stato ucciso da un attacco di squalo al largo di un resort sul Mar Rosso in Egitto |  Notizia

La costa rimarrà off-limits con il nuoto, lo snorkeling e altri sport acquatici vietati fino a domenica.

I funzionari dicono che un uomo russo è morto dopo essere stato attaccato da uno squalo al largo della costa della città di Hurghada sul Mar Rosso.

Il ministero dell’Ambiente ha detto che l’uomo è morto giovedì dopo essere stato sbranato da uno squalo tigre nelle acque vicino a Hurghada.

Le autorità hanno chiuso 74 chilometri (46 miglia) di costa e hanno annunciato che sarebbe rimasta off-limits con il nuoto, lo snorkeling e altri sport acquatici vietati fino a domenica.

“Un attacco di squalo tigre a un bagnante… ha portato alla sua morte”, ha postato il ministero su Facebook, senza fornire ulteriori dettagli.

Un video che circola online, presumibilmente dell’attacco, mostra un uomo che viene sbattuto in acqua prima di essere attaccato ripetutamente da uno squalo che gli gira intorno, poi trascinato giù.

Il ministero in seguito ha affermato di aver catturato lo squalo e lo stava esaminando in un laboratorio per cercare di determinare le cause del raro attacco.

Il consolato russo a Hurghada ha identificato l’uomo come cittadino russo ma non ha fornito il suo nome.

Il console generale russo Viktor Vorobiev ha dichiarato all’agenzia di stampa statale Tass che le autorità egiziane gli avevano confermato la morte del cittadino russo, nato nel 1999.

“La vittima non era un turista, ma un residente permanente in Egitto”, ha detto Vorobiev all’agenzia di stampa.

Un sommozzatore che è arrivato sulla scena subito dopo l’attacco ha detto che le persone si sono precipitate ad aiutare la vittima dopo che un soccorritore di un hotel vicino ha lanciato l’allarme, ma non è stato in grado di raggiungerlo in tempo.

READ  Gli alpinisti sono bloccati in una grotta di neve sulla montagna più alta d'America

Storia degli attacchi di squali

Le località egiziane del Mar Rosso, tra cui Hurghada e Sharm El Sheikh, ospitano alcune delle destinazioni balneari più famose del paese e sono apprezzate dai turisti europei. I subacquei sono attratti dalla ripida discesa delle barriere coralline al largo, che offrono una vita marina ricca e colorata.

Gli attacchi di squali sono rari nelle zone costiere del Mar Rosso.

Tuttavia, nell’anno 2022, due attacchi mortali si verificano a Hurghada in pochi giorni, uccidendo un turista austriaco e un turista rumeno.

Nel 2018, un turista ceco è stato ucciso da uno squalo al largo della spiaggia del Mar Rosso. Un turista tedesco è stato assassinato in modo simile nel 2015.

Nel 2010, una serie insolitamente ampia di cinque attacchi in cinque giorni vicino alla spiaggia nella zona turistica di Sharm el-Sheikh ha ucciso un tedesco e ferito altri quattro turisti stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *