Tesla aggiungerà connettori CCS alle stazioni Supercharger negli Stati Uniti, afferma Elon Musk

Tesla aggiungerà connettori CCS alle sue stazioni Supercharger negli Stati Uniti per consentire ai proprietari di veicoli elettrici non Tesla di accedere alla sua vasta rete di ricarica.

La società ha già annunciato l’intenzione di aprire la sua rete Supercharger a tutti i veicoli elettrici a livello globale, ma il lancio è stato lento ed è attualmente limitato all’Europa. La mossa ha senso dato che Tesla ha adottato gli standard CCS in Europa come tutte le altre case automobilistiche e le sue stazioni di super camion sono già dotate di connettori CCS.

In Nord America, Tesla utilizza il suo connettore proprietario sia nei suoi veicoli sovralimentati che nelle stazioni. Questo approccio impedisce ai proprietari di Tesla di utilizzare la rete Supercharger e limita i proprietari di Tesla alla rete Supercharger per la ricarica rapida a meno che non riescano a mettere le mani su CHAdeMO o Convertitore CCS.

Non era chiaro come Tesla intenda attuare il suo piano per aprire la sua rete Supercharger negli Stati Uniti, ma il CEO Elon Musk ha precedentemente parlato di avere un convertitore nelle stazioni che i proprietari di veicoli elettrici Tesla possano utilizzare.

Ora alla conferenza FT Future of Cars, Musk ha accennato al fatto che Tesla aggiungerà connettori CCS direttamente ai terminali:

“È un po’ più difficile negli Stati Uniti perché abbiamo un connettore diverso rispetto al resto del settore, ma aggiungeremo il resto del connettore del settore come opzione per un compressore negli Stati Uniti”.

Ciò arriva dopo che Tesla ha chiesto incentivi per implementare stazioni Supercharger in Texas con Connettori CCS e Tesla.

READ  Trasformare gli spazi con l'intonaco veneziano e altro - Recensione Revelstoke

È anche un approccio simile a quello adottato da Tesla in Europa quando è passata per la prima volta allo standard CCS con la Model 3. Le nuove stazioni Supercharger avranno connettori Tesla e CCS e la casa automobilistica ha iniziato a modificare anche alcune di quelle esistenti .

Il CEO non ha fornito un calendario per quando Tesla prevede di iniziare ad aggiungere connettori CCS ai terminali negli Stati Uniti.

Prendi elettrico

Ci sarà un equilibrio da trovare in termini di offrire ai proprietari di auto elettriche non Tesla più opzioni di ricarica e di non isolare i proprietari di Tesla sovraccaricando una rete Supercharger già ben caricata.

Se eseguito correttamente, lo sblocco sbloccherà molto valore per i veicoli elettrici Supercharger e non Tesla, specialmente se Tesla rilascia un adattatore CCS.

Tesla sta imparando parte del programma pilota in Europa in questo momento, ma queste lezioni non si applicheranno tutte agli Stati Uniti, dove l’infrastruttura di ricarica di veicoli elettrici non Tesla è limitata.

Sarà interessante vedere lo sviluppo di questa storia nei prossimi mesi.

FTC: utilizziamo i link di affiliazione per guadagnare. Di Più.


Iscriviti a Electrek su YouTube per video esclusivi e iscriviti notazione audio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.