SUDBURY NEWS: Nuovi progetti per l’ex club italiano al Copper Cliff

SUDBURY NEWS: Nuovi progetti per l’ex club italiano al Copper Cliff

L’Italian Club at Copper Cliff, un edificio di 71 anni che ha ospitato numerose celebrazioni, eventi comunitari e autentico cibo italiano, è stato venduto.

Il piano è quello di mantenere il luogo aperto alla comunità per matrimoni, eventi e celebrazioni e di servire una varietà di cibi.

La famiglia Singh ha perfezionato l’acquisto del club italiano a metà ottobre.

Attualmente gestiscono i ristoranti Sukhdev, specializzati in cucina indiana, ma hanno un piano diverso per l’edificio, che chiameranno Royal Sudbury Community Centre.

“Quando lo compriamo, lo apriamo e le persone vengono qui nell’edificio per darci il benvenuto, farci i loro migliori auguri e sono felici”, ha detto Amrit Singh, comproprietario del Royal Sudbury Community Centre.

“Dicono che finalmente qualcuno ha comprato e sono contenti perché stiamo ristrutturando tutto. Quindi investiamo qui.”

Il progetto mira a gestire un ristorante e una sala banchetti per grandi eventi e celebrazioni.

Gurpreet Singh, a sinistra, Sukhdev Singh e Amrit Singh sono i nuovi proprietari dell’ex Club Italiano a Copper Cliff. (Alana Iverson/CTV News)

“Abbiamo un enorme parcheggio, per 200 auto o più”, ha detto il comproprietario Gurpreet Singh.

“E possiamo ospitare tutti i tipi di cibo e tutto e tutte le opzioni sono disponibili. Quindi abbiamo solo bisogno del supporto della comunità e questo sarà per tutti.”

I nuovi proprietari hanno detto che la loro speranza è quella di riportare in vita il famoso buffet per cui era famoso l’ex club italiano.

“Prepareremo autentico cibo indiano qui”, ha detto Gurpreet.

“Un po’ di cibo italiano, un po’ di cibo cinese, un po’ di cibo messicano, un po’ di cibo canadese. Quindi ci saranno tutte le opzioni. Stiamo cercando di collaborare con altri ristoranti e alcuni chef della comunità locale che hanno già lavorato qui in passato.”

READ  Un principe e una principessa in Italia in occasione del 160° anniversario del Consolato di Monaco a Firenze

Una caratteristica unica dell’edificio, una pista da bowling nel seminterrato, sarà aperta anche per eventi.

“Adoro giocare lì. Questa è la mia parte preferita dell’edificio”, ha detto Amrit.

La famiglia spera di aprire la sala da ballo per eventi entro la fine di novembre e di aprire l’intero edificio come centro comunitario entro la fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *