Solo l’eccessiva eccitazione e la scarsa autodisciplina possono fermare lo slam francese

Due round nel Sei Nazioni Guinness 2022 e il programma è in qualche modo quello che c’era da aspettarsi. La Francia è l’unica squadra ad avere due vittorie in due partite casalinghe, e quindi l’unica nazione in grado di vincere un Grande Slam, con due punti che coprono la struttura a quattro mentre l’Italia è già rimasta indietro.

In un cenno ai tempi pre-pandemia, ogni partita fuori dalla Roma è stata finora una vittoria casalinga.

In una certa misura, la vittoria per 30-24 della Francia sull’Irlanda sabato sera è stata finora la partita di campionato. I bleus erano pieni di energia e lo Stade de France, innamorato della loro squadra e ancora una volta coinvolto, era di buon umore.

Questo era lo stesso XV numero 2 francese che ha sconfitto gli All Blacks per la prima volta dal 2009 lo scorso novembre per 40-25. Da 22 a 7, non solo avrebbero sconfitto qualsiasi squadra al mondo, ma avrebbero potuto schiacciare qualsiasi altro loro rivale in queste sei nazioni.

L’Irlanda è stata migliore del Galles in termini fisici, ma questa squadra francese è benedetta da atleti più grandi e più forti di qualsiasi altra squadra al Campionato Sei Nazioni di quest’anno. Hanno anche profondità – testimonia la gravidanza elettrica del 21enne Yoram Moefana – e conservano un tocco francese, come dimostra il primo tentativo di Antoine Dupont. C’era anche un passaggio da 20 metri per Damien Benaud, e la capacità di Benaud di battere un giocatore lì non sembrava esserci spazio per farlo prima di scaricare l’esterno su Melvin Jamnett, anche se sarebbero arrivate altre squadre vicino all’Irlanda prendendolo di mira dall’alto.

READ  Gli organizzatori dell'Open d'Italia sono in attesa della decisione sull'idoneità dei giocatori russi e bielorussi

È vero che Murrayfield (dove la Francia non vince dal 2014) è un posto fantasma per loro, ma onestamente è difficile vedere come la Scozia o il Galles possano vivere con una squadra così francese, anche a casa.

Scozzesi incoerenti

Che la Scozia perda contro il Galles dopo aver nuovamente creduto al proprio clamore alla luce della sconfitta dell’Inghilterra è stato piuttosto esemplare, anche se avrebbero potuto tornare al meglio contro la Francia.

Ma questa squadra francese deve alla Scozia una sconfitta dopo le costose sconfitte degli ultimi due anni, e se riuscirà ad accenderla per la prima volta in un Grande Slam e titolo dal 2010 sabato contro Les Robseff, anche i loro livelli di desiderio saranno attraverso lo Stade de la. Il tetto della Francia è che l’unica cosa che potrebbe fermarli è l’eccessiva eccitazione e l’autodisciplina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.