Si chiude il sipario sui giochi con la stella di Cina e Ucraina

Le Olimpiadi invernali di Pechino si sono concluse domenica dopo il divieto dei concorrenti russi e bielorussi, nonché le eccellenti prestazioni della nazione ospitante e degli atleti dell’Ucraina dilaniata dalla guerra.

Fuochi d’artificio bruciati durante la cerimonia di chiusura dei Giochi Paralimpici Invernali del 2022 a Pechino domenica. AP

Pechino: Le Olimpiadi invernali di Pechino si sono concluse domenica dopo il divieto dei concorrenti russi e bielorussi, nonché le eccellenti prestazioni della nazione ospitante e degli atleti dell’Ucraina dilaniata dalla guerra.

Allo stadio “Bird’s Nest” della capitale, la Cina ha consegnato la bandiera delle Paralimpiadi a Milano-Cortina, in Italia, che si prepara ad ospitare i Giochi tra quattro anni.

Pechino è la prima città ad ospitare sia le Olimpiadi estive che quelle invernali ei Giochi Paralimpici, e ci sono speranze che l’evento di quest’anno lasci un’eredità di accessibilità e diritti migliori per 85 milioni di cinesi con disabilità.

Nel suo discorso conclusivo, il presidente dell’IPC Andrew Parsons ha elogiato gli atleti definendoli “fari di speranza e campioni di pace”.

“Nei villaggi paralimpici c’erano paesi diversi, punti di vista diversi, abilità diverse. Le differenze qui non ci separavano. Ci univano”, ha detto.

“Attraverso questa unità abbiamo speranza. Speranze per l’integrazione, speranze per l’armonia e, soprattutto, speranze per la pace”.

Parsons ha detto che gli atleti della neve e del ghiaccio “hanno prodotto momenti di magia” mentre gli organizzatori hanno offerto dei Giochi “sorprendenti, sicuri e meravigliosi”.

Il presidente cinese Xi Jinping era tra i dignitari presenti quando la torcia paralimpica si è spenta dopo nove giorni di sport tra hockey su ghiaccio, curling in sedia a rotelle, pattinaggio artistico, sci semialpino e sci di fondo.

READ  Kevin Zevi: l'Ajab Dublino si prepara a completare il passaggio all'Inter campione d'Italia

Alla cerimonia di apertura – seguita da 190 milioni di persone in Cina – l’emittente statale CCTV sembrava censurare la retorica contro la guerra di Parsons, ma da allora non ha offerto alcuna spiegazione.

E alla cerimonia di chiusura, non tutto il suo discorso è stato tradotto in cinese per il pubblico locale, con l’omissione di frasi come “eroi di pace” e “speranze di pace”.

Pechino ha adottato un approccio diplomatico cauto all’invasione dell’Ucraina, rifiutandosi di condannare le azioni di Mosca, con la quale solo il mese scorso ha definito un’amicizia “senza confini”.

Polemica sul fatto che gli atleti russi e il suo alleato Bielorussia debbano essere autorizzati a competere in vista dei Giochi.

Il Comitato Olimpico Internazionale ha esortato le federazioni sportive di tutto il mondo ad escludere gli atleti da quei paesi.

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa aveva inizialmente affermato che avrebbe consentito loro di competere come neutrali, ma dopo le minacce di boicottaggio da parte di altri concorrenti e la tensione che cresceva nel villaggio degli atleti, gli organizzatori li hanno banditi.

‘flessibilità’

Dopo un viaggio estenuante nella capitale cinese, gli atleti ucraini si sono classificati notevolmente al secondo posto nel medagliere dopo la loro migliore prestazione ai Giochi Paralimpici Invernali.

Una sportiva ha appreso che suo padre soldato è stato catturato dalle forze russe durante i Giochi, mentre un’altra ha vinto una medaglia d’oro dopo aver scoperto che la sua casa a Kharkiv era stata bombardata.

La squadra, che ha dominato nel biathlon e nello sci di fondo, ha conquistato 11 medaglie d’oro e 29 podi, quattro medaglie in più rispetto alla migliore squadra dell’ex nazionale a Torino nel 2006.

READ  Andy Murray lotta per vincere il round di apertura, per affrontare Jannik Sinner-Sports News, Firstpost

La squadra ha vinto la medaglia d’oro nella staffetta di sci di fondo aperta domenica, davanti a Francia e Norvegia.

Il veterano Vitaly Lukyanenko, 43 anni – che ha vinto due ori e un argento nel biathlon – ha portato la bandiera ucraina alla cerimonia di chiusura.

Sabato Parsons ha elogiato la nazionale ucraina.

“Competere qui a un livello così alto sapendo che la loro famiglia e la loro nazione sono sotto attacco è incredibile”, ha detto.

“È una delle più incredibili manifestazioni di resilienza che abbia mai visto nella mia vita, dentro o fuori lo sport”.

La Cina è emersa come una forza da non sottovalutare – superando il numero di medaglie davanti a Ucraina, Canada, Francia e Stati Uniti – con un totale di 18 medaglie e 61 medaglie.

La Cina ha fatto il suo debutto alle Paralimpiadi nel 2002, ma ha ottenuto la sua prima medaglia in soli quattro anni: un oro nel curling in sedia a rotelle a Pyeongchang, in Corea del Sud.

“La Cina è certamente ora una potenza paralimpica per gli sport invernali”, ha detto Parsons alla cerimonia di chiusura.

Più di 560 atleti provenienti da 46 paesi hanno gareggiato ai Giochi e ci sono state una serie di medaglie nell’ultimo giorno di competizione.

Gli Stati Uniti hanno battuto il Canada 5-0 vincendo la medaglia d’oro nell’hockey su ghiaccio.

Gli americani hanno dominato anche la staffetta mista di fondo a Zhangjiakou, condividendo il podio con Cina e Canada, mentre gli atleti italiani, francesi e norvegesi hanno collezionato le ultime medaglie d’oro nelle categorie di sci alpino.

Leggi tutti i file ultime notizieE il notizie di tendenzaE il notizie di cricketE il Notizie BollywoodE il
Notizie dall’India E il Notizie di intrattenimento qui. Seguici FacebookE il Twitter E il Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.