Rugby irlandese | L’Under 20 dell’Irlanda affronterà l’Italia in un warm-up di sei nazioni

Irlanda Under 20, sponsorizzato da PricewaterhouseCoopers, intensificherà i suoi preparativi per 2022 Sei Nazioni Quando affronteranno l’Italia in un’inedita partita UCD Bowl challenge sabato pomeriggio (fischio d’inizio alle 14).

Ritchie MurphyLa squadra è stata radunata per il campo presso l’IRFU High Performance Centre questa settimana e lo sciopero di sabato contro l’Italia a Dublino fornirà una preziosa opportunità per l’Irlanda per costruire un’importante coesione.

L’allenatore dell’Irlanda ha selezionato una rosa allargata di 25 partite per il giorno della partita, assicurando che molti membri della squadra più ampia di Murphy siano esposti al tempo di gioco prima della partita di apertura del Sei Nazioni contro il Galles al Musgrave Park venerdì 4 febbraio.

Sono inclusi tre giocatori che hanno giocato per l’Irlanda durante il torneo Sei Nazioni U20 lo scorso luglio, con Robin Crotherse Mark Morrissey e Chai Mullins Tutto pronto per iniziare sabato. La fila posteriore dell’Ulster Crothers sarà il capitano della squadra.

Dopo averlo fatto Heineken Champions Cup Debutto dei mostri lo scorso fine settimana, Half Scrum Ethan Coughlan È stato anche chiamato per iniziare, mentre Tony Butler e Conor Moloney, che ha partecipato anche alla Provincia Meridionale contro gli Hornets, sono tra i sostituti.

Nel suo commento pre-partita, Murphy ha sottolineato il valore dell’allenamento di sabato per la sua squadra appena sette settimane dopo la visita del Galles a Cork.

“Ci siamo riuniti come gruppo presso l’IRFU Center for High Performance questa settimana per iniziare a gettare le basi per la prossima stagione”, ha affermato.

La partita di sabato contro l’Italia sarà molto vantaggiosa per tutto il gruppo e per noi un passo importante nella preparazione della prima partita contro il Galles al Musgrave Park. Non vediamo l’ora di affrontare la sfida di una modalità partita dal vivo”.

READ  Impara a cucinare autentici piatti italiani dalla nonna originale

Ci sarà una copertura in diretta della partita di sabato sui canali dei social media di Irish Rugby.

Irlanda U-20 (v. Italia):

15. Dylan O’Grady (UCD RFC / Leinster)
14. Chai Mullins (Bristol Bears / IQ Rugby)
13. Fionn Gibbons (UCD RFC / Leinster)
12. Ben Brownlee (UCD RFC / Leinster)
11. Aitzol King (Clontarf FC / Leinster)
10. Charlie Vector (Lansdowne FC / Leinster)
9. Ethan Coughlan (RFC Shannon / Munster)

1. Ben Popblowell (Lansdown FC / Leinster)
2 – Dylan Murphy (Garwen FC / Mostro)
3. Rory McGuire (UCD RFC / Leinster)
4. Conor O’Tighearnaigh (UCD RFC/Leinster)
5. Mark Morrissey (UCD RFC/Leinster)
6. Lorcan McLoughlin (Queen’s University Belfast/Ulster)
7. Robin Crothers (Ballinahinch RFC/Ulster) (Capitano)
8. James Cohen (UCD RFC / Leinster)

Alternative:

16. Josh Hanlon (Ballynahinch RFC/Ulster)
17. Oisin Michel (Lansdowne FC / Leinster)
18. Dara McSweeney (RFC Shannon / Munster)
19. Fionn McCoy (Vecchio Belvedere RFC / Leinster)
20. James McNabney (Ballymana RFC/Ulster)
21. Matthew Devine (Corinthians RFC/Connacht)
22. Tony Butler (Garryowen FC / Munster)
23. Darragh francese (UCC RFC / Münster)
24 – Connor Moloney (Giovane mostro / Mostro)
25. Callum O’Reilly (Università di Dublino FC/Leinster).

Storia precedente
Leinster “deluso” dalla decisione dell’EPCR

Storia successiva
Konnacht Bentornato al programma Six Internationals Tiger Testing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *