Rugby a sei nazioni | Il nome della squadra italiana non è cambiato per affrontare l’Irlanda

Gli Azzurri hanno rimbalzato dalla sconfitta ai campioni in carica dell’Inghilterra nella loro partita di apertura battendo la Scozia 41-20 a Scotstown e finendo al secondo posto nel Gruppo A.

De Giandomenico ha mantenuto la fiducia nei giocatori, che lo scorso fine settimana hanno fatto sette tentativi per visitarli in Irlanda, con la tripletta di Manuela Forlan che è ripartita dall’esterno.

La partita dell’Irlanda contro l’Italia si rivolge a Dublino

Il tre difensore italiano si è unito a Vittoria Ostoni Menozzi e l’esterno sinistro Maria Magatti, con Michel Celari e Beatrice Rigoni che formano la coppia di centrocampo.

La linea difensiva è completata dall’esperta Sarah Barrattin, che vincerà la sua 98esima maglia nel confronto con l’Irlanda all’Energia Park di Dublino, e l’altra metà è Veronica Madia.

Altrove, la prima fila vede Erica Skovka, Melissa Bitoni e Lucia Gay di nuovo insieme, con Valeria Fedrigi e Giordana Duca schierate in seconda fila.

In ultima fila, Elisa Giordano è rimasta ottava, con Francesca Sgurbini e Ilaria Arrigetti che hanno preso le loro posizioni su entrambi i lati nella finale del Campionato Femminile Sei Nazioni in Italia.

Maggie Alphonse al terzo turno: le emozioni di Francia e Italia e l’anteprima del Super Saturday

In panchina, intanto, sono state selezionate Lucia Camarano, Gaia Maris, Michela Merlo, Sarah Tunisi, Isabella Locatelli, Beatrice Veronese, Sophia Stefan e Ura Muzo.

Di Giandomenico ha dichiarato: “Ci siamo preparati per la prossima partita con grande attenzione ai dettagli e più fiducia nel nostro potenziale dopo la vittoria in Scozia.

“Precisione nella costruzione del gioco e pressione nella fase difensiva credo saranno elementi chiave che saranno in grado di determinare la partita in Irlanda”.

READ  Una sensazione dell'inevitabilità dell'Italia che si qualifica per la Copa America

Italia dal XV

15 Victorian Ostuni Minozy (Valsugana Rugby Padova, 5 presenze)
14 – Manuela Forlan (Ardesima Villorba 77 presenze) – capitano della squadra
13 – Michela Sellari (Valsugana Rugby Padova, 59 presenze).
12 Beatrice Rigoni (Valsugana Rugby Padova, 45 presenze)
11 – Maria Magati (CUS Milan, 35 presenze).
10 Veronica Sideboard (HBS Colorno, 21 Capsule)
9 – Sarah Baratin (Ardesima Villorba, 97 presenze).
8- Elisa Giordano (Valsugana Rugby Padova, 45 presenze).
7- Francesca Sjorbini (Romagat, Francia, 7 presenze).
6- Ilaria Arrigetti (stadio francese Rennes, 47 presenze).
5- Giordana Duca (Valsugana Rugby Padova, 20 presenze)
4- Valeria Federighi (stadio francese Tolusan, 24 presenze).
3- Lucia Gay (Valsugana Rugby Padova, 72 presenze)
2- Melissa Bitoni (Stade Rennes, Francia, 60 presenze).
1 – Erica Skovka (Valsugana Rugby Padova, 4 presenze)

Alternative

16 – Lucia Camarano (rugby Beasts Neroverdi, 26 presenze)
17 – Gaya Maris (Valsugana Rugby Padova, 2 partite)
18- Michela Merlo (Kawasaki Robot Calvesano, 9 presenze).
19 Sara Tounesi (ASM Romagnat, Francia, 17 presenze)
20 – Isabella Locatelli (Rugby Monza 1949, 25 presenze).
21- Beatrice Veronese (Valsugana Rugby Padova, 6 partite)
22 – Sophia Stefan (Valsugana Rugby Padova, 56 presenze).
23 – Ura Muzo (Aridissima Fioruba 15 presenze)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.