Recupero del bacino idrico della California

Recupero del bacino idrico della California

Recupero del bacino idrico della California

Il lago Shasta, il più grande bacino idrico della California, si è riempito quasi del 100% nel maggio 2023, raggiungendo livelli che non si vedevano da quattro anni. Dal 2019, un periodo prolungato di grave siccità ha ridotto i livelli dei serbatoi. Nei primi mesi del 2023, le forti piogge e l’acqua di disgelo di un manto nevoso di montagna superiore alla media hanno causato uno spostamento notevole.

Le acque in aumento sono mostrate nella coppia di immagini sopra, che mostrano il lago Shasta il 18 novembre 2022 e il 29 maggio 2023. Il 18 novembre, la capacità del lago era del 31%, secondo il Dipartimento delle risorse idriche della California (DWR). Il 29 maggio era pieno al 98% e il bordo marrone chiaro, o “anello della vasca da bagno”, attorno alla sua circonferenza era scomparso. Le immagini sono state ottenute da Imaging a terra operativo (OLI) su Landsat 8 (sinistra) e Oli-2 SU Landsat 9 (Giusto).

La serie di immagini qui sotto mostra l’evoluzione dell’arretramento del lago. Il sottile anello della vasca da bagno era ancora visibile il 29 gennaio 2023, quando OLI-2 catturò l’immagine centrale. In quel giorno, la capacità del lago era del 56 percento, o circa l’87 percento della media storica per quel periodo dell’anno.

È probabile che il colore dell’acqua nell’immagine centrale appaia più verde a causa dei sedimenti sospesi. Nell’immagine a destra, alcune parti della superficie del lago appaiono più chiare a causa di un fenomeno ottico noto come ansimamento solare, e possono essere presenti anche sedimenti sospesi.

Anche il lago Oroville, il secondo bacino idrico più grande dello stato, era vicino alla capacità il 29 maggio, al 97% pieno. Sia il lago Oroville che il lago Shasta sono essenziali non solo per lo stoccaggio dell’acqua, ma anche per il controllo delle inondazioni, la ricreazione, l’irrigazione dei terreni agricoli nella Central Valley e la prevenzione dell’intrusione di acqua salata nel delta di Sacramento-San Joaquin.

READ  La polizia del Bangladesh arresta 8 persone dopo l'incendio fatale della fabbrica

I serbatoi pieni non garantiscono acqua abbondante per gli anni a venire. Gli ultimi quattro anni sono una testimonianza di come i serbatoi possano cambiare drasticamente nel corso di un anno o due. Inoltre Molte richieste Per quanto riguarda l’acqua, i livelli del lago devono essere abbassati per creare una capacità di controllo delle inondazioni nelle stagioni più umide. Il California DWR sta collaborando con altre agenzie per incorporare migliori tecnologie di previsione e monitoraggio per migliorare i rilasci di acqua.

Abbondanti acque superficiali non significano necessariamente riserve rinnovabili di acque sotterranee. Nella Central Valley della California, le acque sotterranee potrebbero essere responsabili Due terzi dell’acqua utilizzata è per l’agricoltura durante gli anni di siccità. Uno studio recente che utilizza i dati della NASA Recupero della gravità ed esperimento sul clima (GRAZIA) f Segui GRAZIA Le missioni satellitari hanno rilevato che l’esaurimento delle acque sotterranee nella Central Valley è in accelerazione dal 2003.

I funzionari della California stanno lavorando per capitalizzare l’ultimo zampillo d’acqua. Sebbene una parte della ricarica delle acque sotterranee avvenga naturalmente, i gestori delle risorse possono utilizzarla altre strategie Inviare acque sotterranee, ad esempio deviarle in canali o stagni e iniettarle nel terreno attraverso pozzi.

Immagini del NASA Earth Observatory di Lauren Dauphin, utilizzando i dati Landsat della NASA Indagine geologica degli Stati Uniti. La storia di Lindsey Dorman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *