Perché Basso conta ancora 20 anni dopo

Perché Basso conta ancora 20 anni dopo

Questa è l’opinione di Alberto Battistoli, che quest’anno gareggerà nella stagione 70th Anniversary ERC e può contare su Basso come guida.

Basso, campione ERC nel 2006 e nel 2009, unisce la guida nel campionato italiano al ruolo di allenatore dell’astro nascente Batistoli e fa parte del programma di sviluppo dei giovani piloti dell’ACI Team Italia.


“Viene alle gare o ci sentiamo al telefono, ma mi dà idee e tutto, ovviamente, è diverso alcuni fine settimana quando ha la sua gara, ma è un ragazzo eccezionale dietro di noi, grazie e grazie a lui e al mio navigatore Simone”, ha detto il 25enne Batistoli. [Scattolin], hai raggiunto una crescita impressionante. Ovviamente quest’anno gli obiettivi sono cambiati [because of my shoulder surgery] Ma sono così orgoglioso di quello che ha fatto per me”.


Batistoli aveva cinque anni quando Basso vinse il suo primo evento ERC, il Rally del Ciocco e Valle del Serchio, nel marzo 2003, e aveva nove anni quando Basso vinse il suo primo titolo ERC nel 2006 grazie alle vittorie in Turchia, Belgio, Bulgaria e Madeira.

“Ovviamente sono consapevole di ciò che Giando ha fatto in ERC, ma è ancora uno dei ragazzi più veloci in Italia ed è ancora uno dei ragazzi più veloci anche in Europa e lo vedremo al Rallye di Roma Capitale”.

Mentre il Rallye di Roma Capitale segnerà la 20esima apparizione di Battistoli nell’ERC, Basso è il veterano con 52 partenze nell’ERC, con il suo bottino di 20 vittorie e 31 podi fino ad oggi.

READ  Notizie e trasferimenti Everton - Interesse Marcus Thuram, vittoria Alessio Romagnoli, aggiornamento Richarlison

Anche se i quattro volte campioni d’Italia compiranno 50 anni a settembre, Basso è ancora in ottima forma nel suo campionato nazionale, essendo arrivato secondo due volte su tre partite nel 2023.

Basso e Batistoli guideranno la Škoda Fabia di ultima generazione nel Rallye di Roma Capitale, che si svolgerà dal 28 al 30 luglio e conta per i campionati europei e italiani.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *