Pacino e Linsberger condividono l’oro parallelo per le donne dopo la mescolanza di regole nei mondi dello sci

Katharina Linsberger stava parlando con i giornalisti nella zona mista quando ha saputo che la sua medaglia d’argento nello slalom gigante parallelo era stata promossa a un pareggio per l’oro ai Campionati del mondo.

L’austriaco è caduto sulla neve in festa.

“Non posso crederci, ma è vero”, ha detto Linsberger. “Ero un po ‘confuso alla fine.”

Non sei l’unico.

L’evento di speed-shooting sullo skateboard ha visto così tanti cambiamenti di regole nel corso degli anni che molti fan li capiscono appena. Martedì, anche gli atleti e gli organizzatori dei Campionati del mondo erano perplessi sul motivo per cui i regolamenti hanno impiegato un po ‘di tempo per sistemare le medaglie.

La finale in due tappe tra Marta Pacino e Linsberger si è conclusa con un pareggio, e gli organizzatori hanno inizialmente dichiarato vincitrice l’italiana rientrando da dietro nella gara di ritorno.

Tuttavia, questa era una vecchia regola che non era più valida. Quindi i risultati sono stati rapidamente modificati con la presenza di altri due campioni.

“Solo 0.00 [on the clock]Allora nessuno sapeva cosa stesse succedendo “.

Guarda | Pacino e Linsberger stanno insieme sul gradino più alto del podio:

L’austriaca Katharina Linsberger e l’italiana Marta Pacino hanno vinto il primo campionato mondiale femminile parallelo, finendo in parità a Cortina, in Italia. 1:57

La vittoria è dedicata al suo compagno di squadra infortunato, Jogia

Pacino ha condiviso la vittoria con Linsberger e la nazione ospitante l’Italia ha rivendicato la sua prima medaglia dopo sette eventi.

“Finalmente. Non abbiamo un pubblico ma ora ho una medaglia così posso pensare [about] Pacino, il favorito nella gara di slalom gigante, ha detto giovedì dopo aver vinto quattro gare nelle finali di Coppa del Mondo di questa stagione.

Pacino ha dedicato la vittoria alla sua squadra e compagna di squadra infortunata Sofia Jogia, l’illustre stooper che era fuori per questa stagione dopo essersi infortunato al ginocchio una settimana prima dei Campionati del mondo.
READ  Unclocked Bruno sostituisce Zanon per il Six Nations Championship Tour in Inghilterra

Martedì scorso Pacino aveva appena tagliato dopo che anche i playoff erano finiti disorientati. Le schede ufficiali dei punteggi non specificano i 16 concorrenti che stanno effettivamente avanzando alla fase a eliminazione diretta.

Al numero 17, l’italiano ha guardato fuori dalla gara fino a quando è apparso evidente che non erano i 16 sciatori più veloci in assoluto a farsi avanti, ma i primi otto di ogni sessione.

Questa base ha salvato l’italiano, che è stato l’ottavo più veloce nella Red Course.

Pacino si è detta “dispiaciuta” per l’eliminazione nei quarti di finale del suo compagno di squadra Brignoni.

“Ma questo è il nostro sport. Dobbiamo combattere l’un l’altro”, ha detto.

Miglior risultato funzionale per Moltzan

Il bronzo nella gara femminile è andato a Tessa Worley, che ha sconfitto l’americana Paula Moltzan.

“Prima di questo ho fatto del mio meglio con i campioni del mondo [18th]”Il quarto posto è incredibile”, ha detto Moltzan, che è arrivato secondo nell’unico evento parallelo per la Coppa del Mondo di questa stagione a novembre.

Sulla strada per le semifinali, Moltzan ha battuto Wendy Holdner, che aveva segnato il miglior tempo nelle qualificazioni. Una precedente pattinatrice svizzera ha sconfitto la compagna di classe di Moltzan Nina O’Brien.

Perché Moltzan fa così bene nelle corse parallele?

“Adoro i cancelli di partenza”, ha detto. “Come atleti, siamo tutti molto competitivi, quindi penso che questo sia un modo divertente per tirarlo fuori da tutti e mi sono divertito molto. L’ho adorato”.

La giocatrice di Calgary Cassidy Gray, che ha gareggiato nei suoi primi campionati del mondo, era entro 19-100 secondi dalla qualificazione alla finale.

READ  La Juventus incontra l'Inter e raggiunge la finale di Coppa Italia Sport - The Guardian Nigeria News - Nigeria e cronaca mondiale

Non c’erano ambiguità sul risultato della finale maschile, poiché Matteo Vivre ha vinto entrambi gli sprint contro il pattinatore croato Philipp Zubicic vincendo il primo oro al mondo della Francia.

Guarda | Faivre lancia il titolo mondiale parallelo maschile:

Matteo Vivre ha vinto entrambe le manche contro il croato Philippe Zubicic mentre la Francia ha vinto il suo primo oro ai Campionati mondiali di sci alpino a Cortina, in Italia. 1:44

Loic Millard ha vinto la medaglia di bronzo per la Svizzera nella gara maschile dopo aver battuto il tedesco Alexander Schmid nella finale juniores. Il River Radamos ha raggiunto i quarti di finale, dove ha perso contro Zobsic.

Il giocatore di Calgary Trevor Phillip è caduto 57-100 secondi per qualificarsi per la finale.

“È stata la gara più ingiusta e assurda”

La confusione sui tempi di arrivo non è stato l’unico problema che ha colpito l’evento.

Di ritorno in una gara parallela, i due giri non sono stati altrettanto veloci, con il pattinatore sulla pista rossa sul lato destro che ha vinto quasi tutte le manche. I concorrenti hanno cambiato lato tra gli sprint, quindi hanno avuto una spinta per giro, ma il vantaggio di ottenere una pista più veloce è stato il secondo round.

Inoltre, i corsi non erano dritti.

“E ‘stata la gara più ingiusta e assurda”, ha detto Federica Brignoni, che ha perso nei quarti di finale dell’Italia contro Pacino.

“Non ho mai visto una corsa così sleale prima. Le gare parallele devono essere diritte. Il ciclo non può essere così”, ha aggiunto. “Tutti quelli che hanno iniziato nel campo blu al primo turno hanno praticamente vinto. Sono davvero incazzato e non so se lo salterò”.

READ  Paulo Odojo: La star del calabrone è sottosopra per convocare l'Italia al Sei Nazioni

Pacino ha ammesso: “C’è sempre qualche polemica parallela. Ma almeno oggi tutti dovrebbero partecipare a entrambi i tornei”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *