Oasyhotel Eco-Lodge offre ai viaggiatori un’esperienza di safari in Italia – Rapporto Robb

Sono solo le sette del mattino passate e la nostra guida naturalistica, Julia Guinassi, ci segnala le tracce di caprioli e cinghiali nel fango spesso a lato del sentiero. L’aria frizzante di montagna ci riempie i polmoni mentre querce, faggi e castagni ci bloccano dall’alba. Continuiamo a camminare attraverso i boschi e vediamo un’altra impronta, questo artiglio gigante. Quando la nostra guida arriva in fondo per vedere se il segno è nuovo, sentiamo un ululato. Gnasi sbatte la testa e spalanca gli occhi. “Non dovremmo vedere i lupi stamattina”, dice. Corriamo tutti in giro e scrutiamo la foresta, sapendo di essere circondati.

Solo un’altra mattinata di safari in Italia.

Nelle profondità degli Appennini, a circa un’ora a nord-ovest di Firenze, in un’area invasa da tempo da orde di turisti italiani, i ripidi percorsi attraverso tornanti evocano immagini del Lago Tahoe o delle Montagne Rocciose. destinazione: Oasihotel, nel cuore della Toscana, che ha aperto la scorsa primavera in una foresta incontaminata ricca di fauna selvatica, una sorta di oasi, come suggerisce il nome. Immerso in quella che un tempo era una riserva di caccia e ora una riserva protetta in collaborazione con il World Wildlife Fund, questo lussuoso eco-lodge combina panorami incontaminati con un’esperienza di safari unica in Italia.

Soggiorna all’Oasyhotel

Mattia Marasco / Aussie Hotel

“Benvenuti a Jurassic Park”, dice il Direttore Generale Federico Galegani. Siamo un mondo lontano dai trafficati canali di Venezia e dalle pittoresche località della Costiera Amalfitana.

Una volta fatto il viaggio a Oasy, l’idea è di rimanere a Oasy. “L’Oasyhotel non si comporta come un qualsiasi altro hotel”, afferma Galegani. “Miriamo ad accogliere gli ospiti in un’oasi naturale esclusiva e appartata e seguirli attraverso.” Ci sono infiniti modi per rilassarsi sui 2.500 acri, dalle uscite in kayak alle attività di equitazione più attive. Gli ospiti sono incoraggiati a fare un giro con una delle biciclette della struttura, pattinare lungo un lago incontaminato, attraverso valli cosparse di felci e colline che dominano tutta la Toscana: fauna selvatica che stuzzica la curiosità degli umani passa più spesso da loro.

E non sono solo gli ospiti a soggiornare nelle vicinanze: i giardini lussureggianti sono pieni dei prodotti più freschi su cui fanno affidamento due dei ristoranti del resort. L’informale trattoria Casa Luigi, con posti a sedere all’aperto, serve formaggi fatti in casa e dolci con miele e frutti di bosco di provenienza locale; A Le Felci, allestito in un casale in pietra, il menù degustazione stagionale prevede spesso piatti sapientemente presentati come lo spezzatino fatto con i funghi nutriti quella mattina, o il coniglio di proprietà servito con una decadente salsa di panna.

All’interno di uno dei 16 bungalow dell’Oasyhotel.

Oasihotel

Milioni di stelle illuminano la strada mentre torni al tuo lodge dopo una giornata intensa – quasi nessun inquinamento luminoso da queste parti – e in mezzo al silenzio generale, tutto ciò che puoi sentire è il vento che sibila tra gli alberi e l’ululato dei lupi da qualche parte in la distanza. Arredate con gusto, le 16 casette indipendenti promettono privacy completa, insieme a una vista mozzafiato sulla foresta e sulle montagne. Non cercare oltre club sandwich e patatine rinfrescanti nel menu del servizio in camera: invece, un’elaborata scatola da picnic arriva alla tua porta piena di prelibatezze come mortadella fatta in casa, formaggio caseario di produzione propria e pane toscano non salato da immergere nel ricco burro locale e olio d’oliva. .

Oasyhotel non è necessariamente ciò che molte persone associano a una fuga italiana. Ma fare una passeggiata notturna nel profondo dei boschi per arrivare a una piccola baita con un caminetto scoppiettante, dove ti aspettano vino, bourbon e cioccolato a lume di candela: è abbastanza per non farti mai venire voglia di andartene.

Le tariffe dell’Oasyhotel partono da $ 420 a notte.

READ  Registrati oggi presso Our Space Italy Café della Dott.ssa Emma Gatti - ep. 6 Con il Presidente dell'ASI Giorgio Sacuccia il 30 novembre 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.