Novak Djokovic si scusa dopo aver gridato all’arbitro

Mentre la pioggia cadeva sui campi in terra battuta e l’avversario Taylor Fritz continuava a premere mentre la partita continuava sulla linea di porta, Novak Djokovic ha perso i nervi all’Open d’Italia martedì. L’arbitro capo Nacho Forcadel è stato autorizzato ad accedervi.

Il numero 1 del mondo stava lavorando per vincere la partita del secondo turno contro l’americano senza testa di serie, conducendo 5-4 nel secondo set. Quando Fritz lo ha rotto per pareggiare il set 5-5, Djokovic ha scatenato la sua frustrazione al Forcadel, urlando all’arbitro di continuare a giocare in caso di maltempo.

“Quanto tempo vuoi giocare?” Gridò Djokovic.

Forcadil ha risposto offrendo di controllare i campi in terra battuta per le condizioni.

“Te l’ho chiesto tre volte”, ha gridato Djokovic. “Non stai verificando nulla.”

I due continuarono a muoversi avanti e indietro prima che Forcadell finalmente smettesse di giocare. Dopo un ritardo di tre ore, Djokovic e Fritz sono tornati per finire la partita che Djokovic ha vinto nel secondo tempo, 6-3 7-6 (5).

La pausa sembrava anche dare a Djokovic la possibilità di recuperare i nervi. Si è scusato con Forcadil dopo la partita.

Djokovic ammette di non essere stato gentile

“Ci scusiamo per aver urlato prima”, ha detto Djokovic a Forcadil in rete. “Non è stato carino.”

Dopo la partita, Djokovic ha detto ai giornalisti che era “nervoso” prima che la sua rabbia scoppiasse e pensava che fermare la partita fosse la decisione giusta. Ha anche descritto l’incidente come un’opportunità per imparare una lezione.

“Guarda, questa non è la prima volta o forse l’ultima che affronterò tali circostanze”, ha detto Djokovic dopo la partita. “Anche con così tanta esperienza alle spalle, posso ancora sentirmi turbato e perdere la pazienza.

READ  ArtWalk 2.0 a Toronto unisce arte e tecnologia per offrire un'esperienza multisensoriale

“Ma va bene. Alla fine, queste sono lezioni meravigliose che cercherò di imparare.”

Novak Djokovic ha scatenato le sue frustrazioni su un arbitro durante un momento di tensione agli Open d’Italia. (Filippo Monteforte / AFP via Getty Images)

I sentimenti di Djokovic gli sono già costati prima

Djokovic ha fatto notizia l’anno scorso quando erano i suoi sentimenti Ha portato alla sua estromissione agli US Open. Dopo aver perso un punto nella sua partita contro Pablo Carreno Busta, Djokovic ha colpito una palla dietro di lui per la frustrazione, colpendo inavvertitamente un giudice di serie. L’incidente ha comportato la squalifica automatica.

Djokovic è avanzato per affrontare il vincitore tra lo spagnolo Alejandro Davidovic Fukina e il britannico Cameron Nuri negli ottavi di finale.

Altro da Yahoo Sports:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *