Miliardi: la Banca centrale europea distrae dalla sua missione

La Deutsche Bundesbank è stata il modello per la creazione della Banca centrale europea. Una banca centrale relativamente giovane che ha reso la sua valuta – il marco tedesco – solida, solida e la base per un’economia di successo in un breve periodo di tempo. In origine, solo la BCE avrebbe dovuto aderire a questo obiettivo: mantenere la stabilità monetaria.

La Banca centrale europea si attiene ai desideri dei ministri delle finanze della zona euro

Oggi, la Banca centrale europea ha compiuto un altro passo per deviare da questo obiettivo. Con il massiccio aumento del programma di acquisto di obbligazioni di mezzo trilione di euro e la conseguente inaspettata risoluzione a lungo termine, la Banca centrale europea sta soddisfacendo i desideri della maggior parte dei ministri delle finanze della zona euro. Per loro, il 2021 sarà un altro anno in cui potranno facilmente indebitarsi: la Banca centrale europea continuerà a finanziare i loro deficit di bilancio.

La torre della Banca centrale europea a Francoforte sul Meno (Getty Images / Thomas Lohnes) (Getty Images / Thomas Lones)Cosa c’è da sapere sull’acquisto di titoli di Stato da parte della Banca centrale europea
La Corte costituzionale federale ha ritenuto in parte incostituzionale il programma di acquisto di obbligazioni della BCE. L’attuale programma Corona della Banca centrale europea rimane inalterato. Una panoramica degli acquisti di titoli di Stato da parte della Banca centrale europea.

Ma questo non è compito della Banca centrale europea. Combattere le conseguenze economiche della crisi del Coronavirus è importante soprattutto per i governi dei paesi dell’euro. Tuttavia, se non riescono a istituire e gestire il Fondo per la ricostruzione, non ancora poiché aziende e dipendenti stanno già affrontando la seconda ondata di pandemia, non è dovere della Banca centrale europea intervenire.

READ  Le uova per vinificazione in acciaio inossidabile Egginox sono ora disponibili da ...

La Banca centrale europea non ha problemi di indebitamento per i paesi dell’euro

Un semplice esperimento mentale aiuta a vedere le conseguenze delle attuali politiche della Banca centrale europea. Supponendo che l’economia si riprenda e i prezzi aumentino, la Banca centrale europea dovrà fare ciò che ogni banca centrale dovrebbe fare in questa situazione: cioè aumentare i tassi di interesse e porre fine agli acquisti di obbligazioni. Dato l’elevato indebitamento di alcuni paesi dell’euro, ciò non è più possibile perché non saranno più in grado di onorare i propri debiti. In Italia l’indebitamento attuale ha già raggiunto un livello pericoloso, con una stima del 150% della produzione economica.

Ciò che questo significa per la stabilità dell’euro è stato illustrato dalla crisi del debito dell’euro, poiché la Grecia indebitata ha dovuto essere salvata più volte dalla bancarotta. La Banca centrale europea non è presente per assumersi la responsabilità dei problemi di debito della zona euro, ma della stabilità dei prezzi. Purtroppo, le decisioni della Bce odierna non sono guidate da questa idea, che è sempre stata irrevocabile alla Bundesbank.

Klemens Kindermann (Deutschlandradio / Bettina Fürst-Fastré)Klemens Kindermann (Deutschlandradio / Bettina Fürst-Fastré)Clemens Kinderman È stato a capo del dipartimento di economia e società dal 2009 e vicedirettore capo di Deutschlandfunk dal 2012. Dal 1991 al 1997 è stato redattore e corrispondente per l’agenzia di stampa tedesca (DPA). Nel 1997 è passato al quotidiano “Handelsblatt”, dove ha lavorato come redattore specializzato, responsabile di ufficio nella redazione di recente creazione e, a partire dal 2004, come vicepresidente per l’economia e la politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *