Migliaia di persone sono arrivate in Canada dalla Turchia e dalla Siria dopo i terremoti mortali – Nazionale

Migliaia di persone sono arrivate in Canada dalla Turchia e dalla Siria dopo i terremoti mortali – Nazionale

Il Canada sta dando la priorità ai visti per le vittime dei devastanti terremoti che hanno colpito la Turchia e la Siria il mese scorso, dove centinaia di migliaia di persone sono rimaste senza casa.

Più di 3.000 persone dalla Turchia e dalla Siria sono entrate nel paese dal terremoto del 6 febbraio, secondo i dati che la Canada Border Services Agency (CBSA) ha condiviso con Global News questa settimana.

Non è chiaro se tutti coloro che sono venuti tra il 6 e il 26 febbraio siano stati colpiti direttamente dai terremoti.

A partire da domenica, un totale di 2.220 viaggiatori dalla Turchia e 881 dalla vicina Siria erano arrivati ​​in Canada, secondo un conteggio della Canada Border Services Agency.

Per saperne di più:

Il Canada invierà altri 30 milioni di dollari alla Turchia e alla Siria non appena inizieranno i lavori di ricostruzione post-terremoto

Immigration, Refugees and Citizenship Canada ha affermato che “sta dando la priorità alle persone colpite per la residenza temporanea, la residenza permanente e le domande di rifugiato”.

La storia continua sotto l’annuncio

“Stiamo monitorando la situazione e adegueremo il nostro approccio di conseguenza”, ha detto un portavoce dell’IRCC a Global News in una dichiarazione inviata via e-mail.

Secondo l’IRCC, all’8 febbraio c’erano quasi 16.000 domande – in corso di revisione o completate – in Turchia e in Siria.

Di questi, quasi 1.700 richiedevano la residenza permanente e temporanea all’interno dell’area terremotata.

L’agenzia ha confermato che il terremoto avvenuto in Turchia “non ha avuto ripercussioni o ritardi nell’evasione delle richieste”.

Sono passate più di tre settimane da quando due terribili terremoti, a distanza di ore, hanno scosso la Turchia e la Siria, uccidendo più di 50.000 persone e ferendone molte di più.

Le Nazioni Unite affermano che nella zona mancano ancora decine di migliaia di persone.

La storia continua sotto l’annuncio

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si è impegnato a ricostruire le case entro un anno, ma ci vorranno diversi mesi prima che migliaia di persone possano scambiare tende o container e fare la fila per gli aiuti alimentari per alloggi permanenti.

Per saperne di più:

Il Canada potrebbe accelerare le domande di immigrazione dalla Turchia e dalla Siria dopo il terremoto

Dalla tragedia del 6 febbraio, nuovi terremoti e migliaia di scosse di assestamento hanno scosso la regione nelle ultime tre settimane.

Un altro potente terremoto di magnitudo 6,4 della scala Richter ha scosso la Turchia e la Siria il 20 febbraio, uccidendo almeno sei persone.

Un altro missile lunedì, di magnitudo 5,6, ha colpito la Turchia sud-orientale, uccidendo una persona e provocando ulteriori danni.

Il Canada ha già ha promesso 50 milioni di dollari in aiuti umanitari e donazioni simili per aiutare le vittime del terremoto in Turchia e Siria.

La storia continua sotto l’annuncio

“Dopo aver affrontato uno dei disastri naturali più devastanti che hanno colpito la regione, è nostro dovere come governo garantire che il Canada sia lì per fornire l’assistenza di cui hanno tanto bisogno al popolo di Turchia e Siria”, ha dichiarato il Segretario di Stato Melanie Jolie in una dichiarazione. comunicato venerdì scorso.

READ  Chris Christie dice che Trump è un "bugiardo" o uno "stupido" (VIDEO)

“Continueremo a stare con il popolo turco e siriano in questo momento difficile e forniremo assistenza di emergenza per aiutare entrambi i paesi a riprendersi”.

Per saperne di più:

Terremoto in Turchia – La famiglia canadese dice che l’ambasciata li ha bocciati dopo che sua sorella è stata uccisa

I governi e le organizzazioni umanitarie di tutto il mondo stanno aiutando con i soccorsi, mentre le squadre di soccorso e gli aiuti di emergenza vengono inviati nell’area.


Fai clic per riprodurre il video:

Le Nazioni Unite affermano che i sopravvissuti al terremoto in Turchia e Siria “hanno il diritto di essere arrabbiati”


Anche le persone canadesi possono aiutare facendo una donazione.

La storia continua sotto l’annuncio

IL Il governo canadese ha un sito web Dedicato ad aiutare le persone a rilevare le truffe di beneficenza. Agenzia delle entrate canadese Ha un database registrato di enti di beneficenza che può essere utilizzato per garantire che la tua donazione vada a una vera organizzazione di beneficenza.

Ecco alcune organizzazioni fidate che stanno attualmente raccogliendo fondi per aiutare in Turchia e Siria:

–Con i file di Rachel Gilmore, Global News Agency, Reuters e The Associated Press

e copia 2023 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *