Michael Sussman chiede al giudice di ritirare l’accusa dall’indagine di Durham

Durham ha accusato Sussman di aver mentito all’allora consigliere generale dell’FBI James Baker sulla rappresentanza di Hillary Clinton e di una società tecnologica. All’incontro con Baker, Sussman ha condiviso dati informatici sospetti che sembravano indicare che Donald Trump e i suoi soci avevano contatti con una banca russa.

Sussman, un ex avvocato dello studio legale democratico Perkins Coe, ha confermato di non aver mentito a Baker su chi rappresentava. Giovedì, Sussman ha sostenuto che alla fine l’indagine dell’FBI in Russia, che all’epoca era agli inizi, non aveva importanza.

“Ha incontrato l’FBI, in altre parole, per fornire informazioni riservate. Nell’atto d’accusa non c’è alcuna affermazione che le informazioni che ha fornito fossero false. Non si può affermare che credesse che il consiglio che ha dato fosse falso”. Libri di squadra.

Durham stava indagando sulle origini dell’indagine dell’FBI sui presunti legami tra Trump e la Russia, che alla fine hanno portato alle condanne di molti dei massimi consiglieri di Trump. Ma nessuno è stato accusato di cospirazione con la Russia, e quando l’FBI ha indagato sui sospetti di un collegamento tra l’Organizzazione Trump e la Russia, ha trovato “prove insufficienti” su un canale di comunicazione segreto, hanno detto i pubblici ministeri.

All’inizio di questa settimana, Sussman ha contestato Durham dopo che un consiglio speciale implicava che lui e la società tecnologica che rappresentava avevano anche ingannato la CIA sull’uso dei telefoni russi su Trump.in un misterioso fascicolo di corte venerdì scorso. Sussman e il suo chief technology officer, Rodney Joffe, affermano di non aver cercato di manipolare i funzionari federali per ostilità politica e che i suggerimenti di Durham, che sono rapidamente decollati dai media di destra, erano sbagliati.

Il processo a Sussman è previsto per maggio. Ma prima, il giudice federale che sovrintende al caso, Christopher “Casey” Cooper del tribunale distrettuale di DC, deve decidere se il caso dei querelanti è sufficientemente legale per andare avanti. Il deposito di giovedì è il primo passo di questo processo.

READ  Una nave che trasportava migliaia di auto di lusso da rimorchiare dopo lo scoppio di un incendio nel mare vicino alle Azzorre

Il team di Sussman afferma che l’approccio di Durham al caso potrebbe danneggiare la libertà di parola, “scoraggiare i cittadini onesti dal dare consigli e smorzare la difesa degli avvocati che si occupano del governo”, secondo la causa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.