“Mi manca ogni giorno” – Scadenza

“Mi manca ogni giorno” – Scadenza

Billie Lourd ha reso omaggio a sua madre, Carrie Fisher, sette anni dopo la sua morte, con un commovente tributo di dolore.

“Sono passati 7 anni da quando mia madre è morta (ma chi conta?? Io, immagino?) Ogni anniversario porta una diversa iterazione del mio dolore”, ha condiviso Lorde in un post sui social media su X, la piattaforma precedentemente nota come Twitter. “Alcuni mi riempiono di rabbia, altri mi fanno piangere tutto il giorno, altri mi fanno sentire disconnesso e vuoto, alcuni non mi fanno sentire nulla, alcuni mi fanno sentire in colpa perché non sento nulla, e alcuni mi fanno sentire tutte queste cose subito.” “.

Ha continuato: “Quest'anno, quando mi sono svegliata, mi sono sentita grata – o triste, se preferisci. La tristezza ha instillato nella mia vita un senso di apprezzamento che non avevo mai provato prima. Mi fa godere ogni momento di gioia come se fosse il mio ultimo.

IL Regine dell'urlo L'allume ha notato che mentre teneva in braccio sua figlia mentre faceva un pisolino, i suoi “occhi si riempivano di lacrime di gioia”.

“Ho riso tra me e poi ho pianto ancora perché stavo ridendo. “Sentivo la presenza di mia madre come il calore del sole sulla pelle in una calda giornata estiva”, ha aggiunto. “Il tipo di calore in cui chiudi accidentalmente la tua occhi, fai un respiro lento attraverso il naso e sorridi.

“Mi manca ogni giorno, ma è vero anche il cliché: lei è con me ogni giorno, porta più gioia nei miei momenti gioiosi. Come ho detto a mio figlio, vive tra le stelle e sicuramente fa risplendere la mia vita. Mando il mio affetto a tutte le persone tristi là fuori e spero che tutti provino un po' di tristezza tra tutti i sentimenti che la tristezza inevitabilmente porta.

READ  Guarda Taylor Swift organizzare un uovo di Pasqua di mezzanotte sul tappeto rosso ai Grammy Awards

Fisher è morto il 27 dicembre 2016, all'età di 60 anni, dopo aver subito un'emergenza medica su un volo da Londra a Los Angeles.

Vedi il post di Lourdes in onore di sua madre qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *