Matthijs de Ligt non è d’accordo con due stelle della Juventus su Cristiano Ronaldo per il Man United

Matthijs de Ligt ha ammesso che alla Juventus manca Cristiano Ronaldo in questa stagione, nonostante i commenti dei suoi compagni di squadra suggeriscano il contrario.

Ronaldo ha lasciato il gigante italiano la scorsa estate e ha fatto una fantastica rimonta al Manchester United dopo aver trascorso tre anni a Torino.

Dalla sua partenza, la Juventus ha lottato nel campionato italiano nonostante il ritorno di Max Allegri come allenatore. La squadra è attualmente al quinto posto, avendo giocato due partite in più dell’Atalanta, quarta in classifica, mentre ha otto punti di vantaggio sulla capolista Inter, anch’essa impegnata in gare di rinvio.

I gol si sono rivelati un grosso problema per la Juventus, che ha segnato molto meno di molti dei suoi rivali con solo 34 su 22 partite di campionato finora.

E quando gli è stato chiesto se alla sua squadra mancasse Ronaldo dopo il suo ritorno allo United, de Ligt ha ammesso che avrebbero potuto farlo con il suo contributo.

Vogliamo le vostre opinioni, Reds. Puoi diventare più coinvolto nella copertura del Man United registrandoti. Questo sbloccherà tutta una serie di cose, inclusa la partecipazione ai commenti e la partecipazione alle nostre domande e risposte, in cui puoi parlare direttamente con i nostri giornalisti di ciò che sta accadendo all’Old Trafford questa settimana e oltre.

Clicca qui per iniziare.

“Penso di sì, sì”, ha detto de Ligt a Sky Sport Italia (via calcio italia).

“Cristiano è il tipo di giocatore che va in area di rigore e segnerà sempre, e raramente sbaglia un’occasione. Ci mancava dall’inizio della stagione.

“Non abbiamo un killer professionista in grado di segnare 30 gol a stagione, ma dobbiamo contribuire con i gol di tutti e ovunque, cosa che sta iniziando ad accadere ora”.

READ  La rivolta e l'autista di autobus sono un incubo e il Papa ha regalato l'emblema di Stoke City - 50 anni da una notte meravigliosa a Roma

I commenti di De Ligt contrastano con alcune delle idee che gli ex compagni di squadra della Juventus di Ronaldo hanno condiviso dalla sua partenza dall’Italia.

Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini hanno criticato l’impatto del 36enne mentre era in Serie A, con quest’ultimo aggravato da più commenti la scorsa settimana.

“Mi aspettavo una stagione difficile dopo la sua uscita, ma siamo quasi la stessa squadra della scorsa stagione, con Locatelli e Kane e senza Cristiano”, ha detto Chiellini.

“Possiamo raggiungere i nostri obiettivi lavorando sodo, ma non dobbiamo mai sentirci inferiori e non consumare energie mentali, cosa a cui non siamo più abituati. Questa è la cosa più difficile”.

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere mai un aggiornamento dall’Old Trafford in questa stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.