Manitoba Il gruppo della chiesa mennonita protesta contro l’oleodotto di Enbridge fuori dalla TD Bank

I membri della Chiesa mennonita del Manitoba hanno sfidato la pioggia fuori dalla TD Bank al 648 di Notre Dame Avenue domenica pomeriggio per protestare contro il progetto di sostituzione della linea 3 della Enbridge in Minnesota.

Il gruppo ha tenuto una preghiera fuori dall’edificio e ha scritto una preghiera sulle finestre di TD Bank con gesso lavabile, e ha invitato l’azienda a prelevare fondi dal progetto.

“Vogliamo fare la nostra parte qui a nord della frontiera coloniale e tenere conto di banche come TD, che hanno messo miliardi di dollari nella linea 3 in particolare”, ha detto Allegra Friesen Ip, una stagista presso la Chiesa mennonita del Canada.

L’evento è stato organizzato dalla Hope Mennonite Church sotto forma di servizio religioso e hanno partecipato più di venti persone. Si è tenuto anche contemporaneamente ad altri due eventi: uno su Zoom e uno a Gretna, Man.

Il gruppo afferma di volere che TD Bank ritiri i fondi da Enbridge e dal progetto di sostituzione della Linea 3 in Minnesota. (Justin Fraser/CBC)

Più di venti persone hanno partecipato all’evento al 648 di Notre Dame Street a Winnipeg. (Justin Fraser/CBC)

Friesen Ip ha affermato che la manifestazione non violenta è stata organizzata per invitare i membri delle comunità religiose a mostrare solidarietà alle comunità Anishinaabe in Minnesota che proteggono la loro terra, l’acqua e i diritti dei trattati.

“[They’re] “Hanno letteralmente messo i loro corpi in prima linea, legandosi alle attrezzature da costruzione perché le lettere, le trattative e le petizioni non erano sufficienti”, ha detto Friesen Ip.

“Questo è il nostro piccolo passo in quella direzione”, ha detto. “Non rompiamo nessuna finestra. Non facciamo danni permanenti, ma vogliamo che le nostre voci siano ascoltate”.

CBC ha richiesto un commento da TD Bank Canada ma non ha ancora ricevuto risposta.

I membri della Chiesa Mennonita Hope affermano che la 3° Linea viola la sovranità indigena e sono solidali con i difensori delle terre Anishinaabe. (Justin Fraser/CBC)

I manifestanti hanno scritto i loro desideri per TD Bank sulle finestre dell’azienda. (Justin Fraser/CBC)

READ  QOTD: Dopo Integra, quale altra targa ti piacerebbe vedere rivivere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.