L’ultima epopea fantasy di Netflix ha accelerato fino a raggiungere la Top 10 in 83 paesi

L’ultima epopea fantasy di Netflix ha accelerato fino a raggiungere la Top 10 in 83 paesi

tramite Netflix

Arrivederci, Lockwood & Co.Come potremmo difficilmente saperlo. Nessuno si è sorpreso quando Netflix ha cancellato l’ennesima serie fantasy di successo, che segna il 26esimo progetto di questo tipo avviato dal servizio di streaming dall’inizio del 2020. Tuttavia, quando un’altra porta fantasy si chiude, si apre, con Cavaliere Nero accelerando in cima alle classifiche dopo il suo debutto.

per ogni FlixPatroll’epopea post-apocalittica coreana ha impiegato solo 24 ore per diventare il secondo spettacolo più visto sulla piattaforma dopo Putting the Pedal to the Metal ed è schizzato alle stelle nella top 10 in 83 paesi in tutto il mondo, anche se non è bastato per buttarlo fuori. Bridgerton spin off Regina Carlotta del numero uno slot totale.

Black Knight (da sinistra a destra) Esom come Seol-ah, Kim Woo-bin come 5-8 in Black Knight
Record commerciale. Kim Jin Young / Netflix © 2023

Ambientato in una terra desolata futuristica con echi distinti del Pazzo Massimo, lo spettacolo si concentra su un leggendario “fattorino” di nome 5-8, che si guadagna da vivere trasportando merci da un’area socialmente segregata a un’altra. come fama Cavaliere Nero Dimostra che fin dall’inizio è meglio non essere troppo attaccati data l’abitudine di Netflix di lanciare colpi veloci al freddo.

In effetti, spunta praticamente tutte le scatole che il resto del film di successo ha fatto vantando un sacco di sequenze d’azione ad alto numero di ottani, un’intrigante premessa di alto concetto, non mancano effetti visivi abbaglianti e lo status di sensazione istantanea. Naturalmente, niente di tutto ciò significa nulla a lungo termine, ma a questo punto nessuno sarebbe sorpreso. Cavaliere Nero Segui le orme di dozzine di spin-off fantasy prima di esso ed esisti per una stagione solitaria e niente di più.

READ  Brian Cox descrive Johnny Depp come troppo sopravvalutato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *