L’italiano Fabio Fognini si scusa per aver usato insulti anti-gay nella sconfitta del tennis alle Olimpiadi estive

TOKYO – Il tennista italiano Fabio Fognini si è scusato per aver urlato contro se stesso in una sedizione anti-gay durante la sua sconfitta al torneo olimpico di tennis.

Fognini ha usato ripetutamente la parola offensiva italiana durante la sconfitta di tre set contro il giocatore del Comitato Olimpico russo Daniil Medvedev nel terzo turno di mercoledì.

Fognini ha scritto in Storia di Instagram Giovedì presto, “le temperature estreme gli hanno colpito la testa” e che “ha usato un’espressione davvero stupida nei miei confronti”.

“Ovviamente non volevo offendere i sentimenti di nessuno”, ha aggiunto Fognini. “Amo la comunità LGBT e mi scuso per le sciocchezze che ho lasciato”.

Storia di Instagram scritta su sfondo arcobaleno.

Medvedev ha rischiato di svenire durante la partita e Fognini ha sofferto il caldo.

Fognini ha colpito ripetutamente la sua racchetta durante la sconfitta, anche dopo l’ultimo punto, dove ha raccolto la racchetta e l’ha messa in un cestino vicino al campo.

Il volatile Fognini è stato espulso dal torneo di doppio agli US Open nel 2017 per aver insultato volgarmente l’arbitro di panchina durante la sua sconfitta al primo turno in singolare. È stato quindi sospeso con un divieto da due tornei del Grande Slam.

In questo rapporto sono state utilizzate informazioni dell’Associated Press.

READ  "In Italia c'erano ancora circa il 4% di morti, e quando non avevano più posti all'ATI, è salito al 12%".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *