L’italiana Sarah Al-Tunisi ha sospeso 12 partite per morso

Questo articolo è apparso originariamente su Stuff ed è stato riprodotto con il permesso

La fabbro italiana Sarah Tonisi ha sospeso 12 partite per aver morso un giocatore giapponese durante una partita di Coppa del Mondo di rugby ad Auckland domenica.

Dopo la vittoria per 21-8 sul Giappone, che ha assicurato all’Italia la qualificazione per affrontare la Francia nei quarti di finale di sabato, una tunisina è stata citata per aver affondato i denti contro un avversario senza nome.

Tounsi è comparso lunedì davanti a un comitato giudiziario indipendente.

Guarda ogni partita della Coppa del mondo di rugby femminile in Nuova Zelanda sulla casa del rugby, Stan Sport. Tutte le partite vengono trasmesse senza pubblicità, in diretta e on demand

Presumibilmente ha violato la legge 9.12 in una partita del Gruppo B.

La citazione è negata.

La commissione disciplinare indipendente era presieduta dal presidente della Commissione giudiziaria indipendente Christopher Quinlan K. C, è stato raggiunto dal giudice capo Brenda Heather Lato (Samoa) e dall’ex mediano “All Blacks” Ovisa Tono.

Leggi di più: Payne rivela il momento in cui ha scoperto lo scandalo della manomissione della palla

Leggi di più: La principale “preoccupazione” per la campagna australiana di Coppa del Mondo

Leggi di più: Michael Hooper si apre sullo spettacolo di salute mentale “montagne russe”.

La commissione ha esaminato le prove della vittima – la cui identità non è stata rivelata nel comunicato stampa della Coppa del mondo di rugby di martedì – della Tunisia e la registrazione video dell’incidente.

La commissione ha concluso che il tunisino aveva morso un giocatore giapponese, reato meritevole di cartellino rosso, e ha quindi accolto la denuncia.

La giuria ha deciso che il punto di ingresso appropriato fosse la fascia media (18 partite) ma, salvo mitigazione, ha ridotto la penalità a 12 partite.

Nathan Grey unisce le forze con Sean Maloney e Morgan Torinoy per analizzare il round finale del campionato di rugby e rivivere alcune storie dei loro giorni di gioco

Al giocatore è quindi vietato giocare i quarti di finale dell’Italia – i suoi primi in Coppa del Mondo – con le restanti partite da definire una volta noti i programmi di gioco dell’Italia e il giocatore.

Il giocatore ha il diritto di presentare ricorso entro 48 ore dalla ricezione della decisione scritta completa.

L’Italia – che all’inizio di quest’anno ha offerto più di una dozzina di contratti a tempo pieno alle giocatrici – è molto in disaccordo per una vittoria sui francesi.

Per una dose quotidiana delle migliori notizie dell’ultima ora e dei contenuti esclusivi del vasto mondo dello sport, iscriviti alla nostra newsletter di clicca qui

READ  La Serie A vieta le divise verdi a partire dal 2022-23 - SportsLogos.Net News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.