L’Italia sta pianificando una possibile evacuazione di massa mentre continuano i terremoti attorno a un enorme vulcano

L’Italia sta pianificando una possibile evacuazione di massa mentre continuano i terremoti attorno a un enorme vulcano

L’ultima eruzione dei Campi Flegrei avvenne nel 1538.

Il governo italiano si prepara ad una possibile evacuazione di massa di decine di migliaia di residenti a causa del supervulcano che da settembre ha provocato circa 2.500 terremoti. secondo Notizie della NBCI residenti di Pozzuoli, fuori Napoli, sono preoccupati per la recente attività perché vivono nella regione vulcanica dei Campi Flegrei. La depressione di 80 miglia quadrate ospita più di una dozzina di coni vulcanici, diversi laghi vulcanici e mezzo milione di residenti. Altre 800.000 persone vivevano appena fuori dalla Depressione, riportava il giornale.

Secondo la Geological Society of America, un supervulcano è definito come “un centro vulcanico che ha subito un’eruzione di magnitudo 8 nell’indice di esplosività vulcanica (VEI), il che significa che ad un certo punto, più di 1.000 chilometri cubi (240 miglia cubi) ) di materiale eruttato.” Il sito ufficiale del turismo italiano descrive i Campi Flegrei come un “supervulcano dormiente, uno dei pochi esistenti sulla Terra”. Secondo Notizie della NBCL’ultima eruzione dei Campi Flegrei avvenne nel 1538.

Parlando con giornale di Wall StreetAi Campi Flegrei, come a Yellowstone e ad altri supervulcani nel mondo, la probabilità di un’eruzione catastrofica è bassa ma non zero, ha affermato Alessandro Ianes, professore di geologia all’Università di Napoli Federico II.

Il quotidiano spiega che il fenomeno noto come bradyismo è dovuto all’aumento dei recenti terremoti nei Campi Flegrei. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’area intorno al porto di Pozzuoli è aumentata di circa 11,5 piedi dalla fine degli anni ’60, di cui più di 3 piedi dal 2014.

READ  Cosa dovresti sapere prima di studiare in Italia?

Leggi anche | Mark Zuckerberg si sottopone ad un intervento chirurgico dopo un infortunio al ginocchio e condivide le sue foto su Instagram

Il governo italiano ha esaminato la situazione il mese scorso e ha affermato che le autorità avrebbero richiesto l’evacuazione se avessero ritenuto che gli edifici potessero essere a rischio di crollo. Nelo Musumeci, ministro della Protezione civile, ha affermato che l’eventuale evacuazione avverrà solo in casi di “estrema necessità”. Guardiano menzionato.

Inoltre, secondo giornale di Wall StreetSono state inoltre distribuite agli abitanti di Pozzuoli delle brochure su cosa fare in caso di eruzione e sulle sue conseguenze. Claudio Coriale, residente nella zona, ha detto al giornale: “Qui tutti sanno che il piano di evacuazione è insufficiente. Ma forse non è necessario, perché quando il vulcano erutterà se ne saranno già andati tutti”.

Secondo un recente studio dell’Istituto Nazionale Italiano e dell’University College di Londra, un’eruzione ai Campi Flegrei non è imminente, ma i terremoti hanno indebolito il vulcano, aumentando la possibilità di una rottura della crosta terrestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *