Made in Italy: lo spot Dolmio è praticamente senza vita per 90 minuti

Michelle Richardson nel ruolo di Jack William Neeson nel ruolo di Robert Fatto in Italia

CrossDay / GEM / IFC / Kobal / Shutterstock

C’è un bel momento in questo film malvagio su un padre e un figlio che vanno in una villa toscana per riparare la loro relazione inacidita. Quando Liam Neeson, che interpreta il padre vedovo, mette su alcuni occhiali dai bordi neri che lo fanno assomigliare stranamente a Edward Snowden. Ah! Chi l’avrebbe mai pensato? Neeson e Snowden, un pisello in un baccello. Ah!

Il resto del film è purtroppo per il pavimento della sala montaggio. Neeson è Robert, un artista magro, che era una persona interessante ma è scivolato in donne pigre e svogliate, dopo che sua moglie è morta in un incidente d’auto. Suo figlio, Jack, interpretato da Michael Richardson, il vero figlio di Neeson, è sul punto di divorziare dalla Londra della classe alta. Jack lavora in uno showroom di proprietà della famiglia della sua ex moglie, ma vogliono solo vendere – e Jack presumibilmente si ritira dalle loro vite perché si rifiuta di firmare i documenti del divorzio, ed è un uomo manipolatore. Per liberare un po ‘di soldi, Jack convince suo padre a frustare la casa di famiglia in Toscana. Quando arrivano a concludere l’affare, scoprono che la villa è un relitto: un procione polveroso, con le porte chiaramente appese ai cardini. Robert e Jack trovano un agente immobiliare – che gioca con la refrigerazione acida di Lindsay Duncan – ma lei avverte che la vendita non avverrà fino a quando la casa non sarà ristrutturata.

READ  Che tipo di vino sarebbe bello avere sulla tavola di Natale? Il barista Roman Rotarov suggerisce alcune idee

Non ci sono molti punti che descrivono la trama perché, onestamente, lo sai già: i lavori di ristrutturazione avvengono a velocità di curvatura e Jack si innamora di una calda proprietaria di un ristorante locale, Natalia, che ha una famiglia elaborata e ama la pasta ma è magrissima comfort. Nel frattempo, Robert ricomincia a dipingere e si dirige verso una storia d’amore con un meschino agente immobiliare, la cui storia privata canta tranquillamente sulle corde. Man mano che la storia rallenta, i paesaggi toscani spazzano e seducono, e gli alberi di cipresso non escono apposta.

Liam Neeson nel ruolo di Robert Fatto in Italia

CrossDay / GEM / IFC / Kobal / Shutterstock

Ci sono così tanti errori qui ed è difficile sapere da dove cominciare. Gran parte della colpa è sulla soglia di casa: Neeson non persuade come ha fatto In realtà l’amore Come un genitore triste e un figlio peggiore; Sfortunatamente, Michael Richardson non può recitare, per quanto chiaro possa essere il suo accento inglese. Una vera tragedia supporta questo film: nel 2009, la moglie di Neeson e la madre di Richardson, la risplendente Natasha Richardson Trappola per la paternità Complimenti, è morto in un incidente sugli sci. Le somiglianze con questo film sono chiare e tristi, ma né Neeson né Richardson riescono a riempire i loro personaggi con un senso di perdita o un carattere credibile.

Ancora peggio, lo scenario diretto da James Darcy è un miserabile sacco di cliché e opportunità perse. In una delle scene, Jack e suo padre convocano Natalia a cena. Nessuno dei due può cucinare – sembra che avremmo dovuto trovarlo accattivante, ma non è proprio così – quindi servono pasta con salsa acquistata in un negozio locale. Si scopre che ha preparato la salsa da sola. Tutti ridono, ma la sequenza è davvero morta all’arrivo: viene interrotta a causa di un pensiero non originale, battute piatte, recitazione scadente e atteggiamento reazionario su ciò che sono i personaggi femminili.

READ  5 altri paesi nella lista Green Zone, tra cui Italia e Francia. Chi arriva in Romania da questi paesi non entra più in quarantena o in isolamento | InCont

Anche la tundra italiana, che potrebbe aver salvato questo film, ha abbandonato il fianco. La villa è abbastanza bella ma c’è una situazione irreale in campagna; Sembra flessibile ed è generato dal computer. Gli italiani presenti nel cast sono difficilmente più credibili: edizioni 3D di Marius che si scuoteva i baffi, succhiava gli spaghetti e che ha dominato per decenni le pubblicità alimentari italiane in Gran Bretagna. C’è un lato positivo: se questo è un grande spot Dolmio, dura solo 90 minuti.

Una stella

Made in Italy è disponibile per la visione su Amazon Prime a partire dal 26 marzo

Iscriviti ora per un’offerta di prova di 3 numeri a £ 1 più edizioni digitali gratuite e consegna a domicilio.

Altro da Tatler

Per vedere questa inclusione devi accettare i cookie dei social media. Apri le mie preferenze sui cookie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *