L’Italia rende obbligatoria l’assicurazione per tutti gli sciatori e gli snowboarder

Gli utenti della pista dovranno avere un’assicurazione di responsabilità civile. La sanzione per il mancato rispetto sarà una multa fino a 150 euro e il traino dello skipass. il nuovo

Le regole sono state introdotte la scorsa primavera, dopo l’approvazione del Decreto 40 del 2021, ma sono entrate in vigore il 1° gennaio 2022.

Il decreto recita: “Lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino deve avere una valida assicurazione che copra la sua responsabilità civile per danni o lesioni causati da terzi”.

“E’ fatto obbligo al gestore delle aree sciistiche attrezzate, ad eccezione di quelle destinate allo sci di fondo, di fornire agli utenti, all’atto dell’acquisto del permesso di attraversamento, una polizza assicurativa per la responsabilità civile per danni cagionati a persone o cose .”

Se le persone non hanno già un’assicurazione sugli sci tramite una polizza di viaggio, possono acquistare un’assicurazione con una tessera skipass.

Non è chiaro come sarà impostato il sistema.

Sciare in Italia. Foto © PlanetSKI

L’Italia ha una serie di regole che vanno oltre gli altri paesi alpini, compreso l’uso obbligatorio del casco per tutte le persone di età inferiore ai 18 anni.

Ha rigide regole fuori pista e non tollera le persone che sciano o fanno snowboard sotto l’effetto dell’alcol.

Si stima che fino al 20% della popolazione del Regno Unito non abbia un’assicurazione per le vacanze sulla neve.

I tour operator e il governo britannico incoraggiano tutte le persone a farlo.

Novità sciistiche numero uno © PlanetSKI

Abbigliamento invernale PlanetSKI … ›

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.