L’Italia mostra i risultati migliori mentre l’Irlanda si prepara per Roma

Ian McKinley, giocatore della nazionale irlandese Under 20 e Italia, è fiducioso che gli Azzurri cominceranno presto a vedere alcuni dei frutti dell’ultimo lavoro svolto mentre la squadra di Andy Farrell si prepara per la partita del Guinness Six di sabato.

Parla con RTÉ 2fm’s Il gioco è iniziato, In vista dello scontro all’Olympico Stadium di Roma, l’ex centrocampista di Dublino ha evidenziato gli sviluppi che l’attuale allenatore offensivo irlandese Mike Cat e l’ex allenatore irlandese Conor O’Shea hanno fatto nel dare al rugby italiano una piattaforma.

“Certo, in un aspetto offensivo delle cose, è stato costruito da Mike Cat, che so che verrà per un sacco di bastone, ma puoi sicuramente vedere i progressi dal momento in cui prende il comando al suo arrivo ora”, ha detto. .

“Ci sono molti giovani là fuori, soprattutto Stephen Farney e Paolo Garbisi, rispettivamente 19 e 20, che potrebbero essere un ottimo mix per il mezzo terzino italiano in avanti.

Mike Cat e Connor O’Shea mentre erano in Italia nel 2019

“Ci vorrà del tempo per abituarsi alla velocità internazionale, ma nella loro breve carriera finora hanno fatto eccezionalmente bene.

“So che chiunque abbia lasciato l’Italia aveva una sorta di approccio ‘non più vecchio di 30’, quindi guardano sicuramente al futuro. Ma ho detto negli ultimi anni, l’Italia ha davvero avuto una grande esperienza di giocatori. Sta solo facendo sicuro che la struttura è vera fino a quando questi uomini prosperano. “

Mentre l’Italia è favorita per finire di nuovo, le due partite più difficili sulla carta, contro Francia e Inghilterra, si sono classificate al primo posto.

Anche in quelle che alla fine sono state sconfitte pesanti, McKinley ha visto segni di progresso per la squadra che aveva già segnato più tentativi dell’Irlanda nei primi due round di confronti.

READ  Il duo italiano guida il tour di Nastro Rosa

“Anche nelle due partite che ha giocato nel Sei Nazioni, quando hanno tirato velocemente la palla, sembravano davvero pericolose”, ha detto.

“Intendo il primo tentativo al Monte Ewan a Twickenham, se una squadra internazionale lo mettesse insieme o se gli All-Blacks lo mettessero insieme, ci sarebbero enormi elogi per questo.

“Quindi penso che non vede l’ora di giocare senza paura e di giocare velocemente con la palla per mettere sotto pressione la difesa irlandese – e l’Irlanda è sotto una pressione tremenda”.

McKinley, ora allenatore dell’AIL Rainey Old Boys, ha aggiunto che mentre l’Italia perdeva le partite, “è convinto che man mano che questi giovani avanzano, più sono esposti a livello di prova, in futuro gioverà solo all’Italia”.

Segui la partita dell’Italia contro l’Irlanda (calcio d’inizio alle 14:15, sabato) tramite il nostro blog in diretta su RTE.ie e l’app RTÉ News, oppure ascolta in diretta su Saturday Sport di RTÉ Radio 1. Highlights contro la testa su RTÉ2 e RTÉ Player.

Ascolta il podcast di RTÉ Rugby Podcast di AppleE il SoundcloudE il Spotify o Ovunque tu ottenga i tuoi file audio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *