L’Irlanda ha strappato la prima vittoria dell’era di Greg McWilliams travolgendo l’Italia

Irlanda 29 Italia 8

La sconfitta per 29-8 dell’Italia ha regalato all’Irlanda la prima vittoria del Sei Nazioni 2022 al vivace Musgrave Park domenica.

Dopo un inizio modesto, l’Irlanda ha sbalordito gli ospiti nel secondo tempo segnando diciannove punti per assicurarsi un punto bonus davanti a quasi cinquemila tifosi.

La squadra di Greg McWilliams, che ha perso 40-5 in Francia lo scorso fine settimana, ha dovuto lavorare sodo fin dall’inizio, poiché un rigore di Beatrice Rigoni ha portato l’Italia in vantaggio per 3-0 in tre minuti.

La risposta dell’Irlanda è stata quella di tornare alle origini e, poco dopo, ha dominato i calci piazzati e il possesso palla. Questo ha aiutato gli italiani a commettere una serie di errori non forzati nei primi 15 minuti e hanno liberato il territorio irlandese all’interno del 22esimo avversario.

Una serie di vittorie, lanciata da Neve Jones, ha dato all’Irlanda il possesso di cui aveva bisogno per segnare il primo tentativo. Entrata nella palla, la palla ha spinto l’Italia sulla linea di porta e si è mossa rapidamente. Alla fine di una serie di passaggi, Lucy Mulhall era sconosciuta.

Dopo che il vento ha portato l’ampio giro di Nicole Cronin, la difesa irlandese ha impressionato con alcuni interventi brillanti per fermare la risposta italiana. Jones e Stacey Flood sono stati grandi qui, quest’ultimo ha preso un passaggio che ha riportato l’Irlanda in possesso.

Nevy Jones domina Dotted nella parte posteriore del knockout. Fotografia: Ryan Byrne/INFO

Chiudono brillantemente il primo tempo dopo che Nicole Cronin mette in campo palla, a pochi metri dall’angolo. Era l’inizio di un forte periodo di possesso palla in Italia 22 e dopo un potente attacco Jones guidava la palla per il secondo tentativo della serata.

L’inizio dell’Irlanda è stato perfetto nel secondo tempo con Eve Higgins che ha raccolto una palla che si è rotta e che è scattata oltre la linea di porta. Nicole Cronin ha diviso le notazioni con la conversione ed è andata 17-3.

Otto minuti più tardi, l’Irlanda ha concesso un tentativo di rigore dopo i problemi con la squadra italiana, portando il punteggio di 24-3.

Con un vantaggio così rivoluzionario, Greg McWilliams ha svuotato la panchina per i restanti 20 minuti di gioco. L’iniezione di nuove gambe non ha stravolto il ritmo offensivo irlandese e dopo una piccola incursione degli italiani nella metà irlandese, i padroni di casa hanno nuovamente dominato.

Poi Aoife Wafer, uscita dalla panchina al suo debutto in Irlanda, è stata mandata a Sin-Bin. Un leggero vantaggio ha dato all’Italia spazio per segnare il primo tentativo. È stata Melissa Bitoni ad arrivare fino a questo punto nonostante si sia persa la conversione.

Una serie di vittorie, lanciata da Emma Hoban, è stata lanciata dalle mani di Katie O’Dwyer a due minuti dalla fine. Ho afferrato la palla e senza resistenza sono saltato per segnare.

Molto tempo dopo il fischio finale, Greg McWilliams; Era euforico dopo la prestazione della sua squadra a Cork.

Ha detto: “È bello, come ho detto prima della partita, abbiamo un gruppo di giocatori che ha lavorato eccezionalmente duro ed è bello essere premiati per questo. C’è ancora molto da fare.

“Essere in grado di vincere con questo gruppo di giocatori significa molto slancio. Penso che tutti debbano vincere. C’è un po’ di pressione, quindi è positivo che abbiano sfidato quella pressione e siano arrivati ​​​​in cima.

“Senza giocare un grande rugby, hanno gestito molto bene la palla e sono riusciti a segnare alcuni tentativi. È stato bello ottenere la vittoria”.

“Siamo contenti di come abbiamo gestito le condizioni e ho pensato che avessimo ottenuto dei buoni risultati nel primo tempo. Pensavo che ne avessimo nove e 10 che hanno controllato molto bene la partita. È stato anche bello usare tutta la panchina”.

Irlanda: L. Mulhall. Al Murphy Crowe; E. Higgins, S. Flood, B. Parsons; N Cronin, K. Dane; L Djougang, N Jones, C Haney; N venerdì, S Monaghan; D Wall, E; McMahon, H O’Connor.

Alternative: B Hogan per N Fryday, A Water per D Wall, A Doyle per B Parsons (ogni 61 minuti), K O’Dwyer per C Haney (60 minuti), E Breen per AL Murphy Crowe (63 minuti), C Pearse per L Djougang (65 minuti), A Reilly per K Dane (69 minuti).

Italia: la voce di Minuzzi, M. Forlan, A Dinka, B. Rigoni, M. Magati; A Madea, S. Baratyn; Maris J, M, Beatoni, L. J.; S Tounesi, Va Fedrighi; P. Veronese, Anna Locatelli, E. Giordano.

alternative: S Stefan per V Madia (40 minuti), LA Frangipani per I Locatelli (52 minuti), V Vecchini per G Maris (59 minuti), LA Margotti per S Tounesi (72 minuti), M Bettoni per E Stecca (76 minuti) , S Seye per L Gai (76 min).

governare: Grozelle

READ  European Tour: l'Ajax Eric Ten Hag vince il titolo olandese, l'Inter batte la Juventus e alza la Coppa Italia | notizie di calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.