L’interruzione del lavoro incombe per gli addetti alla manutenzione degli ascensori in BC – BC News

L’interruzione del lavoro incombe per gli addetti alla manutenzione degli ascensori in BC – BC News

Aggiornato alle 17:40

I colloqui dell’ultimo minuto hanno ritardato l’azione sindacale dei lavoratori sindacalizzati della manutenzione degli ascensori nella Columbia Britannica

Mike Funk, direttore aziendale dell’International Union of Elevator Manufacturers Local 82, afferma che il sindacato e quattro datori di lavoro di aziende multinazionali di ascensori – Otis, Schindler, Conn e TK Elevator – hanno ripreso le trattative quando le due parti si sono incontrate per discutere le assunzioni di servizi essenziali prima del previsto . Sciopero e serrata.

Tali colloqui sono stati rinviati per vedere se le parti potessero raggiungere un nuovo contratto collettivo.

“Ci siamo rivolti al Consiglio per le relazioni lavorative per mediare sul linguaggio di base del servizio, ma siamo riusciti a riprendere la contrattazione e nel tardo pomeriggio continuano i colloqui con i rappresentanti dei quattro datori di lavoro”, afferma Funk.

“Il nostro sindacato sta cercando di evitare qualsiasi azione sul lavoro e questa sera continuerà le trattative il più tardi possibile per ottenere un contratto giusto e ragionevole per i nostri membri.”

Se i colloqui si interrompessero questa sera, entrambe le parti dovranno tornare al Consiglio del Lavoro per completare le discussioni sull’assegnazione dei servizi essenziali.

Ciò significa che martedì non ci sarà alcuna serrata o sciopero, come inizialmente temuto.

Il sindacato ha indetto uno sciopero solo per i quattro datori di lavoro del settore della manutenzione e dei servizi. Il sindacato afferma che il datore di lavoro ha risposto con un avviso di chiusura sia per quel settore che per quello dell’edilizia, dove gli 82 membri locali della IUEC installano ascensori nei nuovi edifici.

Il sindacato sta cercando più soldi per i suoi membri, poiché l’ultima offerta salariale è inferiore a quella che il sindacato ha già previsto in altre giurisdizioni canadesi.

READ  Il Dow ha chiuso in rialzo mentre la tecnologia è rimbalzata; I dati sui lavori sono determinati da Investing.com

“Vogliamo assicurare all’opinione pubblica che il nostro sindacato sta facendo tutto il possibile per raggiungere un nuovo contratto collettivo che sia giusto e ragionevole, ma se i quattro datori di lavoro non migliorano la loro offerta, ci sarà qualche forma di azione occupazionale”, ha detto Funk. .


Originale 12:30

Il sindacato che rappresenta i dipendenti della manutenzione degli ascensori nella Columbia Britannica potrebbe scioperare già martedì.

Sabato l’International Elevator Manufacturers Union Local 82, che rappresenta circa 900 addetti alla manutenzione, assistenza e costruzione di ascensori in tutta la contea, ha emesso un avviso di sciopero di 72 ore.

Allo stesso tempo, i datori di lavoro sindacalizzati degli ascensori, come Otis, Schindler, KONE e TK Elevator, hanno presentato un avviso di chiusura che potrebbe entrare in vigore anche martedì.

I negoziati sono falliti giovedì scorso dopo che l’ultimo aumento salariale è stato di gran lunga inferiore a quello richiesto dal sindacato.

“Il nostro sindacato sta affrontando richieste di franchising da parte di quattro gigantesche multinazionali di ascensori che hanno generato profitti per 7,7 miliardi di dollari nel 2021, e i nostri membri che lavorano duramente non accetteranno niente di meno che un contratto giusto e ragionevole”, ha affermato il direttore commerciale del sindacato Mike Funk. In un comunicato stampa.

L’avviso di sciopero si applica solo ai meccanici addetti alla manutenzione e all’assistenza, ma il blocco riguarderà anche i lavoratori edili degli ascensori.

“Gli affari vanno a gonfie vele per i datori di lavoro e i lavoratori che li hanno aiutati ad avere successo meritano una quota dei risultati, non delle concessioni”, afferma Funk.

Le due parti si incontreranno nuovamente lunedì per discutere le nomine sui servizi essenziali. Gli ascensori negli ospedali e nelle case di cura a lungo termine verranno mantenuti secondo necessità, indipendentemente da ciò che accadrà durante i negoziati.

READ  Transport Canada richiama 5 diverse marche di veicoli a Mississauga, Brampton e oltre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *