L'intelligenza artificiale di Google Gemini è qui per sostituire l'Assistente Google con Android Smarts

L'intelligenza artificiale di Google Gemini è qui per sostituire l'Assistente Google con Android Smarts

L'Assistente Google sui telefoni sta per ricevere un importante aggiornamento tramite la nuova Gemini AI dell'azienda. Google afferma che “con Gemini sul tuo telefono, puoi digitare, parlare o aggiungere una foto per ottenere ogni tipo di aiuto mentre sei in movimento”. Questa nuova integrazione Gemini dovrebbe fornire un'esperienza migliore quando gli utenti richiamano l'assistente digitale.

Gli utenti Android avranno due diverse opzioni per accedere a Gemini. La prima opzione è visitare il Google Play Store e scaricare l'app Gemini. La seconda opzione è scegliere di attivare l'utilizzo con l'Assistente Google. Quest'ultimo sembra che si comporterebbe come un'esperienza nativa integrata in Android rispetto ad avere un'app completamente separata.

Non importa come gli utenti decidano di integrare Gemini nei loro telefoni, Google afferma che l'esperienza di utilizzo rimarrà familiare. L'azienda afferma che gli utenti possono accedere alle funzionalità disponibili su Gemini dicendo “Ehi Google”, scorrendo l'angolo o toccando il pulsante di accensione. Secondo Google, “Ciò consentirà una nuova esperienza di sovrapposizione che fornirà un facile accesso a Gemini e un aiuto contestuale direttamente sullo schermo”.

Corpo del telefono Google Gemini

Gli utenti iPhone non saranno lasciati fuori dal freddo, poiché avranno accesso anche a Gemini. Ci sarà un interruttore Gemini nell'app Google che consentirà agli utenti iOS di chattare con il bot per completare le attività utilizzando l'intelligenza artificiale generativa. Tuttavia, la funzionalità non è immediatamente disponibile, poiché Google afferma che verrà implementata “nelle prossime settimane”.

Sembra che sarà il 2024 Grande anno Per quanto riguarda l'intelligenza artificiale sugli smartphone degli utenti, molti produttori e Google stanno facendo una grande spinta, sperando di attirare nuovi clienti. Il tempo dirà quanto questo sarà effettivamente utile per gli utenti.

READ  iOS 15.2 aggiunge parti e cronologia dei servizi a iPhone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *