Lin-Manuel Miranda “davvero dispiaciuto” per la mancanza di rappresentazione afro-latino di In the Heights

Poco dopo la prima del suo musical di Broadway, ha girato nelle altezzeLin-Manuel Miranda si è scusato su Twitter per la mancanza di rappresentazione afro-latino nel film.

“Ho sentito dire che senza un’adeguata rappresentazione afro-latino dalla pelle scura, il lavoro sembra estratto dalla comunità che volevamo rappresentare con orgoglio e gioia”, ha scritto nel post di lunedì.

Miranda, di origini portoricane, ha prodotto e recitato nel film basato sull’omonima canzone di Broadway del 2008. Titolo nelle altezze Si riferisce a Washington Heights, un importante quartiere latino di New York dove Hamilton La star è cresciuta ed è ancora in vita.

I critici hanno accusato il film di aver imbiancato il territorio, poiché il cast principale include un solo personaggio dalla pelle scura: Corey Hawkins, che interpreta l’adorabile Benny.

“Nel tentativo di dipingere un mosaico di questa comunità, abbiamo fallito”, ha detto Miranda delle loro decisioni di selezione.

“Mi dispiace davvero.”

Il cast del regista parla di polemiche

Poi è arrivata la risposta di Miranda nelle altezze Il regista John M. Choo e i membri del cast Leslie Grace e Melissa Barrera sono stati intervistati in merito alle scelte nel film dalla rivista online The Root.

“Direi che questa è una conversazione equa”, ha detto Zhou.

“Non riusciremo a ottenere tutto nel modo giusto nel film. Abbiamo fatto del nostro meglio su tutti i fronti”.

Guarda | Nel film The Heights il regista e i membri del cast sulle decisioni di casting del film:

Barrera ha aggiunto: “Nel processo di audizione… c’erano molti afro-latini là fuori, molte persone dalla pelle scura. E penso che stessero solo cercando le persone giuste per i ruoli. Per qualcuno che incarna ciascuno carattere al massimo.”

READ  L'illustratore della Nuova Scozia vince il prestigioso Children's Book Award

“Spero che questa sia la ragione per rompere quel soffitto di vetro perché spero di vedere i miei fratelli e sorelle che sono più scuri di me guidare questi film”, ha detto Grace.

Il dibattito su come il film abbia emarginato la comunità della diaspora caraibica ha preso slancio anche sui social media, di seguito nelle altezzeApertura nei cinema e HBO Max durante il fine settimana.

Miranda ha cercato di affrontare queste preoccupazioni in un post di lunedì su Twitter.

“Sto imparando dal feedback, grazie per averlo sollevato e sto ascoltando”, ha scritto. “Cerco di riservare spazio sia all’incredibile orgoglio per il film che abbiamo realizzato sia all’essere responsabile dei nostri difetti.

“Prometto di fare meglio nei miei progetti futuri e mi dedico all’apprendimento e allo sviluppo che tutti noi dobbiamo fare per assicurarci di onorare la nostra comunità diversificata e vibrante”.

Corey Hawkins, a sinistra, e Leslie Grace appaiono in una scena del film In the Heights. Hawkins è l’unico personaggio dalla pelle scura nel cast principale del film. (Mccall Polay/Warner Bros. Entertainment/The Associated Press)

Dovrebbe essere uno spettacolo a tarda notte per il talento latino di Hollywood, il debutto in un musical trasformato in film della Warner Bros. è stato poco brillante. Ha prodotto un modesto $ 11,4 milioni, nonostante le aspettative di un fatturato al botteghino di $ 15-20 milioni.

Secondo Samba TV, un’app di monitoraggio degli spettatori di terze parti, il film ha raccolto spettatori 693.000 famiglie negli Stati Uniti sono su HBO Max durante la prima finestra di tre giorni, Come indicato dalla scadenza. Questa è stata una diminuzione rispetto alle produzioni della Warner Bros.. altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.