Le prime piattaforme furono tirate prima che Artemis I fosse introdotto per la prima volta nella rampa di lancio: la parabola

Le squadre hanno rimorchiato le prime due delle 20 piattaforme che circondano il razzo Space Launch System e la navicella spaziale Orion che consentono di lavorare sul sistema integrato di High Bay 3 all’interno del Vehicle Assembly Building del Kennedy Space Center della NASA in Florida. Le prime piattaforme ad essere estratte – che si muovono come cassetti idraulici della cucina quando vengono spostate – sono quelle vicino al sistema di lancio di Orion in preparazione per il lancio del complesso di lancio 39B per le prove di Artemis I. (Crediti: NASA/Kim Shivlet)

CENTRO SPAZIALE DI KENNEDY, FL. (Relazioni pubbliche della NASA) – Il Artemide I Il razzo lunare sta per partire Costruzione di assemblaggio di veicoli (VAB) alla NASA Centro Spaziale Kennedy in Florida per la prima volta.

Le prime due delle 20 piattaforme circostanti sistema di lancio spaziale (SLS) e navicella spaziale Orione Che consente di lavorare sul sistema integrato all’interno dell’edificio ed è stato annullato Lancia il complesso 39 B. Le squadre si sono ritirate dalle piattaforme, che si muovono come cassetti idraulici della cucina, vicino al sistema di interruzione del lancio sulla navicella Orion in attesa del rollio.

I team continuano a installare hardware su doppi booster a razzo solido SLS all’interno del VAB. Migliaia di sensori e strumenti speciali monitoreranno il razzo e la navicella spaziale mentre decolla per la prima volta il 17 marzo e compiranno il viaggio di quattro miglia verso il Launch Complex 39B, che arriverà il 18 marzo. Esegui tutti i sistemi che fanno parte del razzo, della navicella spaziale, dei sistemi di terra utilizzati per il lancio e sulla piattaforma per il caricamento del carburante e altre attività. Una volta che tutti i sistemi missilistici e di veicoli spaziali sono stati controllati, il razzo da 322 piedi rotolerà sulla rampa di lancio per le prove, che sono previste per circa due settimane dopo l’arrivo al 39B.

Gli ultimi passaggi rimanenti prima della messa in servizio includono il controllo di ogni pezzo del razzo e del veicolo spaziale, incluso l’ingresso effettivo di vari componenti dell’SLS e, passo dopo passo, assicurarsi che l’SLS e l’Orion siano pronti per il volo verso la rampa di lancio. Mentre le ispezioni continuano, il team di Kennedy Ground Systems sta lavorando per rimuovere le apparecchiature e le impalcature dal missile e continuerà a tirare le piattaforme fino a quando l’intero missile non sarà esposto.

READ  Due cani con la rabbia testati a Tuktoyaktuk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.