Le GPU di gioco AMD RDNA di nuova generazione possono includere un modello di accelerazione impilato su un core GPU con funzionalità di apprendimento automatico.

Le GPU RDNA di nuova generazione di AMD stanno diventando tecnologicamente più avanzate ad ogni iterazione e la tecnologia MCM è solo l’inizio. in un Brevetto pubblicato da AMD, il produttore di chip discute l’aggiunta di un die acceleratore stack a bordo per le GPU di nuova generazione, come scoperto da Coretek.

Le GPU AMD RDNA di nuova generazione possono presentare un acceleratore die-stack su un core GPU con capacità di apprendimento automatico

La soluzione GPU AMD MCM sta già utilizzando una tecnologia all’avanguardia e ci sono anche voci sulla prossima generazione di GPU RDNA. 3D Infinity Cache in un’architettura basata su chip. L’ultima voce che un’altra tecnologia potrebbe arrivare alla prossima generazione di GPU RDNA è APD, o Accelerated Processor Die. Pensalo come un modello integrato nella GPU principale (possibilmente un chip stack), progettato per eseguire attività di apprendimento automatico.

Lenovo presenta AMD Radeon RX 6500 XT da 4 GB per PC da gioco Legion T5

Nei due schemi pubblicati all’interno dei brevetti, il modello APD è indicato come un modello di acceleratore di memoria e apprendimento automatico che include memoria, acceleratori di apprendimento automatico, thread di memoria, interfacce e controller. La memoria all’interno di un modello APD può essere utilizzata sia come cache del modello principale APD o può essere utilizzata direttamente da operazioni su acceleratori di apprendimento automatico come operazioni di moltiplicazione di matrici.

Una volta effettuata la richiesta di eseguire un’attività dello shader sul modello principale di APD, il modulo istruisce un gruppo di unità logiche computazionali di apprendimento automatico per eseguire una serie di attività di apprendimento automatico su una o più interfacce. Questi core AI/ML specializzati potrebbero essere la risposta di AMD ai core Tensor di NVIDIA che supportano la loro suite DLSS dal lato dei giochi e aiutano anche con l’interfaccia HPC per DNN e attività di apprendimento automatico. Questi core specializzati saranno il componente principale delle GPU di prossima generazione come RDNA 3 e oltre, poiché l’azienda sfrutta maggiori prestazioni scaricando determinate attività su questi acceleratori di assistenza GPU.

READ  XQc ha trasmesso in streaming per quasi 150 milioni di ore per apparire come la migliore emittente del 2020

AMD impila i numeri dei brevetti per gli acceleratori di apprendimento automatico:

Tuttavia, brevetti come questo non arrivano improvvisamente a buon fine. Questo è stato pubblicato il 2 dicembre e già AMD pettegolezzo Per la registrazione al di fuori della principale GPU RDNA 3. Potrebbe essere possibile che se l’APD finisce per essere un chip impilato, può essere facilmente combinato in seguito quando RDNA 3 viene prodotto in serie, o altrimenti, potremmo vederlo finire con RDNA 4 o qualcos’altro. È sicuramente una tecnologia interessante che ci piacerebbe vedere integrata nelle nostre GPU se aiutasse a migliorare le prestazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *