Le dieci regole di una dieta sana per il cuore

Le ultime linee guida ti danno la flessibilità per creare una dieta sana che si adatti al tuo stile di vita e alle tue esigenze.

Una dieta sana è la pietra angolare del trattamento e della prevenzione delle malattie cardiache. È facile da capire, ma a volte difficile da implementare. Non esiste un piano alimentare valido per tutti. Con questo in mente, l’American Heart Association ha aggiornato le sue linee guida nutrizionali per la prima volta in 15 anni. Invece di elencare le cose da fare e da non fare di nutrienti specifici (come proteine ​​o grassi), le nuove linee guida sono state pubblicate online il 2 novembre 2021 da Rotazione Concentrati su modelli alimentari sani. A patto di rispettare le seguenti regole, è possibile personalizzare una dieta salutare per il cuore in base ai propri gusti e alle proprie esigenze.

1.Equilibra l’apporto calorico con l’attività fisica. Essere in sovrappeso è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari e mangiare più calorie di quelle bruciate porta ad un aumento di peso. Parla con un dietista per scoprire quante calorie hai bisogno di mangiare dato quanto sei attivo. Potrebbero essere necessarie alcune modifiche alla tua dieta per bilanciare le calorie che mangi tra le calorie che bruci durante l’attività. “Forse devi ridurre il cibo spazzatura e fare spazio a cibi nutrienti. O forse le tue porzioni sono troppo abbondanti. Ad esempio, la tua insalata potrebbe contenere una tazza di fagioli quando un quarto di tazza sarebbe più conveniente”, afferma Liz Moore, un dietista registrato presso il Center for Disease Control and Prevention. Harvard Medical School Beth Israel Deaconess.

READ  Il nucleo interno della Terra è uno strano pasticcio di fluidi super-ionizzati

Come servizio per i nostri lettori, Harvard Health Publishing fornisce l’accesso alla nostra libreria di contenuti archiviati. Si prega di notare la data dell’ultima revisione o aggiornamento di tutti gli articoli. Nessun contenuto di questo sito Web, indipendentemente dalla data, deve essere utilizzato come sostituto del consiglio medico diretto del proprio medico o altro medico qualificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.