L’artista LEGO ricrea i monumenti di Montreal

L’artista LEGO ricrea i monumenti di Montreal

Orange Julep, Schwartz’s Deli e persino il depanneur Couche Tard sono punti di riferimento di Montreal, ma non è tutto ciò che hanno in comune.

Entra nel mondo del maestro LEGO locale Addie Parsons, un Montrealer nato a Ottawa con un talento nel trasformare gli edifici più iconici della città in mattoni.

CTV News ha visitato il suo studio di casa nel quartiere Plateau di Montreal. Per uno sguardo dall’interno, guarda il video report qui sopra.

“Quindi, in realtà, quasi tutti questi mattoni provenivano da un fornitore tailandese”, ha detto Parsons mentre scaricava un piccolo sacchetto di blocchi assortiti su un lungo banco da lavoro.

Nonostante il fascino duraturo che i LEGO esercitano sui principianti e sui costruttori avanzati di tutto il mondo (si stima che ci siano circa 400 miliardi di pezzi sparsi in tutto il mondo), trovare il mattoncino giusto per un lavoro può sembrare una caccia al tesoro, dice.

Per commissioni, compra nuovo. Tuttavia, gli edifici unici di Montreal richiedono stili specifici.

“Vedi la finestrella di Joe Biff qui?” chiese Parsons, mostrando una piccola sezione trasparente che mostrava il logo del ristorante stampato internamente su un pezzo più piccolo di carta adesiva trasparente.

La direzione del famoso ristorante ha commissionato un modello – completo di interni – del loro ristorante in Rue Notre-Dame Saint W. L’edificio da 2.630 pezzi dispone di una cucina completamente attrezzata (completa di un tacchino pronto da tagliare) e di un servizio di ristorazione con teste di bufalo ripiene. Potrebbero ricordare la loro visita al bagno.

Parsons ha iniziato a ricreare la sua città in LEGO come hobby pandemico nel 2021. Tra le sue prime costruzioni ci sono le facciate vicino a casa sua. Il suo lavoro ha ricevuto una seria attenzione online quando ha rivolto il suo talento ai monumenti più iconici di Montreal.

READ  Young & Restless scatena un nuovo cattivo psicologico... che conosciamo!

“Il più popolare è sicuramente l’Orange Julep, e quello è stato l’inizio di tutto questo”, ha detto a CTV. “Adoro questo edificio, ho pensato che fosse davvero bello. Volevo provare a realizzarlo.”

Si scopre che costruire il fast food sferico su Decarie Blvd è stato difficile utilizzando i LEGO, un mezzo definito dai mattoni e da tutti gli angoli retti che lo compongono.

“Dopo circa cinque mesi, otto uscite, diverse parolacce e qualche bottiglia di vino, è nato il mio LEGO Orange Julep”, ha scritto online. Svelato il progetto – Abbinalo a corde di luci colorate, un hot dog personalizzato seduto alla finestra e una cassiera in attesa di salutare il cliente.

“Aspetta, è in vendita? Mi sto spaventando”, ha scritto un commentatore online, “Concetto d’amore”, ha scritto un altro.

LEGO Orange Julep è stato condiviso il 1 marzo 2023 dal costruttore di Montreal Addie Parsons. Si compone di 1635 pezzi. (La foto allegata)

Da allora, Parsons ha ampliato il quartiere, per così dire. Oltre a Schwartz’s e Couche-Tard, la sua collezione comprende la facciata rosa di Fleur et Cadeau su Saint-Laurent Avenue e l’amato caffè Santropol su Saint-Urbain St.

“Penso che gli edifici di Montreal siano molto belli”, ha detto Parsons.

Ha detto che quando sono fatti di pezzi Lego, qualcos’altro appare tra il pezzo e lo spettatore.

“È una sensazione di esplorazione, dove le persone vogliono guardare”, ha detto. “Stanno cercando familiarità o tracciando paralleli con cose che conoscono nella vita reale attraverso un obiettivo che sia davvero comodo e divertente, perché è LEGO.”

Tutte le creazioni di Parson sono visibili sulla sua pagina di social media, com.brickablock.com.

READ  Gli italiani cantano insieme mentre le stazioni radio si uniscono per trasmettere l'inno nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *