L’Antartide ha perso una piattaforma di ghiaccio, ma ha guadagnato un’isola

Le piattaforme di ghiaccio crollate sulla costa orientale dell’Antartide hanno rivelato qualcosa di mai visto prima: quale forma di terra potrebbe essere un’isola. Ma questa non è la prima isola appena scoperta al largo delle coste dell’Antartide. Una serie di isole è emersa quando le scogliere di ghiaccio si sono disintegrate lungo la costa del continente negli ultimi anni.

L’isola è visibile nelle tre immagini, scattate dai satelliti Landsat tra il 1989 e il 2022. La forma del suolo mantiene la sua forma, anche se il ghiaccio che la circonda si è sciolto, spostato ed è scomparso. Quando il ghiaccio è crollato, gli scienziati ritengono che grandi iceberg abbiano probabilmente colpito l’isola, ma l’isola ha mantenuto la sua forma.

La costa orientale dell’Antartide ha perso la maggior parte delle piattaforme di ghiaccio di Glenzer e Konger, come si vede in queste immagini satellitari scattate tra il 15 novembre 1989 e il 9 gennaio 2022. Credit: NASA GSFC/UMBC JCET.

Tuttavia, gli scienziati non sono sicuri se ci sia un terreno solido sotto il mucchio di neve e ghiaccio.

Jon Gibson, uno scienziato della Australian Antarctic Division, ha detto Un altro sull’Osservatorio della Terra della NASA. Gibson pensa che la caratteristica sia probabilmente un’isola di ghiaccio: una grande e pesante calotta di ghiaccio che si trova saldamente in cima all’acqua.

Gibson ha descritto il ghiacciaio dell’isola come “autoperpetuante”, il che significa che la neve e il ghiaccio che si accumulano sulla superficie dell’isola bilanciano la quantità di scioglimento sottomarino. Se questo equilibrio viene interrotto dalla riduzione delle nevicate, l’isola ghiacciata potrebbe assottigliarsi e fluttuare via. “L’isola senza nome è una caratteristica abbastanza permanente del paesaggio, ma un giorno potrebbe separarsi dalla roccia sottostante e trasformarsi in un iceberg”, ha detto Gibson.

READ  Come il telescopio Webb ci mostrerà pianeti mai visti prima

La NASA afferma che i dati di elevazione del dicembre 2021 dall’Advanced Topographic Laser Altimeter System (ATLAS) sul satellite Ice, Cloud, and Earth 2 (ICESat-2) della NASA mostrano che almeno una parte dell’isola è compresa tra 30 e 35 metri (da 100 a 115 piedi) ) ) sul livello del mare.

La maggior parte delle piattaforme di ghiaccio Glenzer e Konger sono scomparse, afferma la NASA, essendo crollate all’inizio di quest’anno. E poiché le piattaforme di ghiaccio antartiche collassano ulteriormente a causa del riscaldamento degli oceani, potrebbero apparire più di queste isole.

“Nei prossimi anni probabilmente continueranno a essere scoperti a causa della riduzione del ghiaccio e del ghiaccio marino”, ha affermato Christopher Schumann, glaciologo del Goddard Space Flight Center della NASA. “Ovviamente queste sono caratteristiche ‘nuove per noi’, ma ora abbiamo anche più persone e più strumenti per guardare ai margini dell’Antartide. Molti degli esempi non formano una tendenza, ma implicano che è possibile notare altre caratteristiche che erano nascosti nell’Antartico, i primi negli anni a venire.

Maggiori informazioni su questa morfologia su Osservatorio della Terra della NASA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.