La terapia che aiuta la mente a rielaborare il trauma può cambiare le regole del gioco per il recupero, dice lo psichiatra

La terapia che aiuta la mente a rielaborare il trauma può cambiare le regole del gioco per il recupero, dice lo psichiatra

All’inizio della sua carriera, la dottoressa Holly Graham si rese conto che aveva bisogno di parlare con qualcuno del trauma del suo passato.

Il suo ex marito le parlò di un “meraviglioso psicologo”, così Graham andò a trovarla e provò una terapia che, secondo lei, le avrebbe cambiato la vita.

“Ho pensato che fosse uno strumento straordinario di cui non avevo mai sentito parlare prima, ero un’infermiera e avevo appena lavorato per tre anni come infermiera psichiatrica, e nessuno ne aveva mai parlato prima”, ha detto. “Ho deciso di tornare e conseguire il master e il dottorato in modo da poterlo offrire alle persone del Saskatchewan.”

Questo accadde nel 1999. Il trattamento che Graham iniziò a studiare si chiama desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari, o EMDR. Uno psicologo esperto in EMDR utilizzerà la “stimolazione bilaterale” – come il movimento rapido degli occhi o il tocco delle mani – mentre lavora con il paziente per richiamare ricordi traumatici.

Holly Graham è professore associato di psichiatria presso l'Università del Saskatchewan.

Holly Graham è professore associato di psichiatria presso l’Università del Saskatchewan. (Università del Saskatchewan)

Graham è ora professore associato presso il Dipartimento di Psichiatria presso il College of Medicine dell’Università del Saskatchewan. Graham, psicologo e infermiere professionista, ha spiegato alla CBC Radio il cielo è blu Garth Materi afferma che la terapia EMDR può aiutare il nostro cervello a rielaborare i ricordi traumatici.

“Se pensi a un ricordo non elaborato o a un evento accaduto come un pezzo di burro seduto al centro del tuo cervello, non è in grado di elaborarlo. E ogni volta che pensi a qualcosa, può essere stimolato o attivato”, ha detto Graham .

“Quando si fa la terapia EMDR, è come se si verificasse la dissoluzione, e la dissoluzione è in realtà la rielaborazione e quindi il riconsolidamento della memoria in una forma più adattiva. E poi, viene effettivamente integrata nelle nostre reti di memoria come meno disturbante.”

READ  Weather Network - L'innovativo elicottero della NASA batte i record durante il volo ad alta velocità "da morso d'unghia"

ascolta | L’effetto farfalla: come la terapia EMDR aiuta le persone con disturbo da stress post-traumatico e traumi:

L’ufficiale in pensione dell’RCMP Steve Goad ha definito l’EMDR un “punto di svolta” per lui. Da quanto riesce a ricordare, “i pensieri suicidi sono stati comuni quanto il respiro umano”.

Ha trascorso anni cercando di ottenere aiuto, culminando in un soggiorno di nove settimane in un programma di trattamento nella Columbia Britannica progettato specificamente per i primi soccorritori e i veterani con disturbo da stress post-traumatico, o PTSD. Alla fine, era “davvero in pessime condizioni” e qualcuno ha menzionato l’EMDR. Era disposto a provare qualsiasi cosa e chiese informazioni al suo psichiatra a Regina.

Ciò la portò a rivolgersi a uno psichiatra esperto in EMDR. Jawad ha descritto come il terapista ha utilizzato uno strumento pieghevole simile ad un’antenna con capelli ricci all’estremità, aprendo, chiudendo e spostando l’antenna mentre parlava.

Ha detto che pensava che fosse strano, ma era impegnato al 100% a provare qualsiasi cosa. Si è rivelato un “passo enorme” nel suo processo di recupero.

“Non so come, ma posso onestamente dirti che avevo la lucidità in testa… il che significa che non ero preoccupato da questi pensieri suicidi che consumavano costantemente la mia mente”, ha detto Jawad. “Dopo 13 sessioni, non so come – è chiaramente una riprogrammazione della mente in qualche modo – ma è semplicemente andato via.”

Sebbene ci siano più psichiatri formati nella terapia EMDR rispetto al Saskatchewan, i tempi di attesa possono essere molto lunghi, ha detto Graham.

Ha anche parlato della sua esperienza come indigena – è membro della Thunderchild First Nation – e dell’importanza di riconoscere gli effetti della storia coloniale del Canada, in particolare il trauma in corso causato dal sistema scolastico residenziale.

READ  Meteo Edmonton: il vento raffredda tra -40 e -55, congelamento in pochi minuti

“Penso che la sfida per gli indigeni nella nostra provincia, in Canada, sia trovare qualcuno che comprenda realmente la storia coloniale e il suo impatto sulla salute generale delle persone”, ha detto Graham.

Anche l’accesso al supporto per la salute mentale, sia per le popolazioni indigene che per quelle non indigene, è un problema, ha affermato.

“Non abbiamo abbastanza sostegno quando le persone sperimentano questo tipo di traumi, e immediatamente quando accadono.”

Se tu o qualcuno che conosci avete difficoltà, ecco dove trovare aiuto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *