La mancanza di interesse della Germania nell’ospitare il Gran Premio è ‘difficile da credere’

Stefano Domenicali stenta a credere al disinteresse della Germania ad ospitare il Gran Premio.

Il Gran Premio di Germania era un appuntamento fisso nel calendario della Formula 1, avendo saltato solo due volte dalla prima stagione ufficiale nel 1950 al 2014, e in una di quelle occasioni il Gran Premio d’Europa si stava ancora svolgendo nel paese.

Dal 1999 al 2007 si sono infatti disputate due gare sul suolo tedesco, il Gran Premio di Germania a Hockenheim e la gara europea al Nürburgring.

Ma negli ultimi anni lo sport si è diretto meno frequentemente in Germania senza gare nel 2015, 2017 o 2021, e questo sarà il caso di nuovo nel 2022.

Domenicali dice che semplicemente non c’è molto interesse da parte dello Stato a ospitare una gara, cosa che fa fatica a credere.

“Molto importante. Dobbiamo assicurarci che il Gran Premio tradizionale mantenga il suo posto”, ha affermato il CEO di F1. Sport 1 Alla domanda su quanto sia importante per la base F1 rimanere in Europa.

“E credimi, sono anche deluso e triste per il fatto che al momento non abbiamo il Gran Premio di Germania. Ma sfortunatamente, non vedo alcun reale interesse da parte della Germania a entrare di nuovo a far parte del calendario di Formula 1. Questo è un peccato e davvero difficile da credere. Spero che questo cambi di nuovo in futuro.

“Abbiamo molte richieste da tutto il mondo. Possiamo facilmente correre su 30 piste diverse. È un peccato vedere che nessuno dalla Germania sta suonando il campanello”.

L’italiano era in Ferrari Con Michael Schumacher durante gli anni del dominio della Germania e ricordando la passione dei fan per le corse nel suo paese d’origine, è ancora più desideroso di riportare lo sport lì.

READ  Gli ufficiali di pallavolo italiani visitano il Gambia

“Non dimenticherò mai quei vecchi tempi”, ha aggiunto.

“I tedeschi sono ardenti fan del motorsport e l’atmosfera al Nürburgring ea Hockenheim è sempre stata fantastica. Dato questo interesse, non credo che al momento si stia dando la risposta giusta.

“Questo è un altro motivo per cui vorrei iniziare a parlare con i promotori, ma anche con altre parti interessate in Germania, all’inizio del 2022. Dovrebbe essere una discussione aperta per vedere come la Formula 1 può tornare in Germania. Prenderò parte attiva in questo».

Un problema è che, a differenza di altri paesi, il governo non vuole finanziare le corse di F1, ma Domenicali non pensa che sia un grosso problema, citando il successo del Gran Premio d’Olanda gestito da privati ​​principalmente a causa Max Verstappen.

Guardando i piloti tedeschi sulla griglia, sente che la gara potrebbe avere un successo simile se il promotore ne fa il massimo.

“Zandvoort non è molto lontano dalla Germania. C’è un organizzatore privato che ha venduto i biglietti tre anni prima, grazie ovviamente a Max Verstappen”, ha detto.

“Se avessi avuto qualcosa da dire in Germania, avrei investito sui piloti. Anche se lì sei già in una buona posizione. Con SB [Vettel] Hai un quattro volte campione del mondo e un pilota di incredibile talento sul campo. Hai Mick Schumacher, che è all’inizio di una promettente carriera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *